Direttore Beppe Giuliano
Settimanale di Verona
Coronavirus, le ultime notizie: terzo morto (a Crema) ma era una malata anche di tumore - Coronavirus, supermercati assaltati e scaffali vuoti: prove di coprifuoco a Milano e nella zona rossa - Perché il coronavirus  si è diffuso così rapidamente  nel Nord Italia? - Sospese tasse, bollette e mutui nella zona rossa: cassa integrazione per le imprese - RepTv - Coronavirus, ferme scuole e università, niente Carnevale di Venezia, chiuso anche il Duomo di Milano. I provvedimenti Regione per Regione - Coronavirus, scontro Salvini-Conte. Il premier: "L'ho chiamato e non mi ha risposto". Salvini: "Si dimetta" - Coronavirus, scontro tra virologi: Burioni attacca la collega del Sacco. Ilaria Capua: "Non c'è da piangere né da ridere" -
Euler Hermes


homepage : articolo
Immigrazione: a Verona meno discriminazione
di Redazione Web (del 29/04/2010 @ 17:09:55, Sezione Attualità)
A Verona gli immigrati regolari si sentono meno discriminati che nel resto d’Italia, mentre si sentono più a disagio i clandestini, la cui percentuale massima (11%) risulta inferiore alla media nazionale (14%) e più bassa rispetto ad altre città del nord Italia con forte presenza di immigrati. Sono questi, in sintesi, alcuni degli elementi che emergono dalla ricerca sull’immigrazione curata dalla Fondazione Rodolfo Debenedetti e dall’Università Bocconi in 8 città italiane, fra cui Verona. La ricerca, finanziata dalla Banca Europea Ricostruzione e Sviluppo e condotta dalla società di rilevazione “Carlo Erminero & Co.”, è stata condotta fra settembre e novembre 2009, attraverso 1037 interviste con questionari anonimi, ad Alessandria, Bologna, Brescia, Lucca, Milano, Prato, Rimini, Verona. Lo studio è stato presentato questa mattina a palazzo Barbieri dal Sindaco Flavio Tosi, dall’assessore ai Servizi demografici Daniele Polato e dal professor Tito Boeri, ordinario all’Università Bocconi di Milano e direttore della fondazione Debenedetti. Nel presentare i risultati della ricerca svolta a Verona, il professor Boeri ha ringraziato il Sindaco e l’Amministrazione comunale per il patrocinio e il sostegno offerto, “ma anche e soprattutto –ha detto Boeri- per l’apertura mentale dimostrata: ci avete invitato oggi per la prima volta a presentare i risultai dell’indagine in maniera aperta, alla presenza degli organi di informazione, e non a porte chiuse, sintomo di una grande apertura mentale che altre Amministrazioni non hanno avuto”. “Ci interessava conoscere anche da una prospettiva esterna –ha detto il Sindaco Tosi- le diverse problematiche percepite dagli stranieri che risiedono a Verona. Complessivamente i dati raccolti, rispetto a quelli nazionali, sono positivi e confermano la validità della nostra azione amministrativa: se infatti gli stranieri irregolari a Verona si trovano peggio, mentre gli immigrati regolari si trovano meglio qui che altrove, significa che la nostra è una città che sa integrare e accogliere, ma anche che fa capire a chi è irregolare che, per il bene della collettività, non può continuare a mantenere questa condizione. Trarremo spunto dai risultati di questa ricerca –ha concluso il Sindaco- per capire in quale direzione andare per migliorare ulteriormente la nostra azione amministrativa sui temi dell’integrazione nella comunità veronese dei cittadini stranieri”. “Da questa analisi sono emersi sicuramente dei risultati importanti –ha commentato l’assessore Polato- che abbiamo intenzione di studiare a fondo per dare risposte migliori, in termini di servizi e semplificazione amministrativa, agli stranieri che si trovano nella nostra città, con la finalità di migliorare la loro integrazione nella comunità veronese attraverso iniziative concrete. Ricordo –ha concluso Polato- che partiamo già da una buona base, grazie al legame stretto con la comunità rumeno-ortodossa, la più numerosa a Verona in termini di presenze, e ai servizi aggiuntivi creati nell’ultimo anno appositamente per gli immigrati attraverso la sottoscrizione di diverse convenzioni con i patronati, che semplificano e accorciano i tempi delle procedure burocratiche”. Secondo i dati dei Servizi demografici del Comune, i residenti a Verona sono 264.429 (di cui 13.856 bambini fino a 5 anni) nei quali sono compresi 25.964 immigrati regolari (di cui 2.727 bambini fino a 5 anni). Nella ricerca sono state coinvolte circa 150 persone, con un campione rappresentativo di tutti gli immigrati, anche irregolari, residenti in varie aree cittadine, in particolare nei quartieri dove è maggiore la loro presenza: Borgo Milano, Borgo Roma, Golosine, Porto San Pancrazio, Veronetta. Dallo studio emerge che: 1-la percentuale massima di immigrati irregolari (clandestini) a Verona è dell’11% alla data della ricerca (da settembre a novembre 2009; il dato comprende anche il gran numero di colf e badanti attualmente in fase di regolarizzazione) ed è sia inferiore alla media nazionale (14%) che più bassa rispetto a tutte le altre città italiane ad eccezione di Rimini, dove tuttavia il dato è scarsamente indicativo in quanto rilevato alla fine della stagione turistica; 2-a Verona gli immigrati regolari si sentono meno discriminati (16,9%) che nel resto d’Italia (20,3%) mentre gli immigrati irregolari si sentono più discriminati a Verona (42,9%) che nel resto d’Italia (27,8%); 3-molti immigrati clandestini che hanno avuto problemi con la legge avevano già questi problemi prima di arrivare in Italia; 4-i bambini immigrati risultano ben accolti nelle scuole comunali dell’infanzia; 5-gli immigrati regolari a Verona risiedono maggiormente nei quartieri più popolosi e “popolari”; 6-a Verona è presente una percentuale maggiore di immigrati operai nell’industria; 7-Verona è in grado di attrarre immigrati mediamente più istruiti; 8-a Verona l’83% degli immigrati ha un lavoro retribuito.
Articolo articolo  Storico storico Stampa stampa
 
# 1
googleybjwov.com,http://www.giornaleadige.it/IT/articolo.asp?articolo=4747402803
di  cheap gucci bags  (inviato il 31/05/2012 @ 09:00:49)
# 2
googlemxlhjt.com,http://www.giornaleadige.it/IT/articolo.asp?articolo=4747420068
di  cheap louis vuitton bags  (inviato il 14/06/2012 @ 10:27:25)
# 3
googlenghkln.com,http://www.giornaleadige.it/IT/articolo.asp?articolo=4747445405
di  mulberry outlet  (inviato il 13/08/2012 @ 06:52:08)
# 4
googlefcntni.com,http://www.giornaleadige.it/IT/articolo.asp?articolo=4747443620
di  buy chanel bags online  (inviato il 14/09/2012 @ 12:56:24)
# 5
googleaohnci.com,http://www.giornaleadige.it/IT/articolo.asp?articolo=4747487908
di  2013 north face jacket sale  (inviato il 01/11/2012 @ 12:13:28)
Anti-Spam: digita i numeri CAPTCHA
Testo (max 1000 caratteri)
Nome
email


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.


^ Torna su ^

Cerca tra le notizie
 
gsk
Pillole
top
left euposia right
bottom
Titolo
Archiviati per sezione:
Agricoltura (143)
Ambiente (767)
Appuntamenti (70)
Arte (219)
Attualità (870)
Boomerang (2)
Bulldog (30)
Costume (2)
Cronaca (1469)
Cultura (210)
Economia (1040)
Happy hour (122)
Inchiesta (15)
Musica (3)
Pecora Nera (15)
Politica (523)
Pungitopo (1)
Quattro chiacchiere (8)
Redazione (2)
Salute (34)
Sanità (991)
Scuola (222)
Sogno o son destro? (110)
solidarietà (376)
Sparagli Piero (42)
Spettacoli (872)
Spin Doctor (63)
sport (156)
Tempo libero (106)

Archiviati per mese:
Novembre 2019
Ottobre 2019
Agosto 2019
Marzo 2019
Novembre 2018
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006

L'Adige - Archivio numeri arretrati
top
left pillole right
bottom
Titolo  
L'ADIGE di Verona

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona
nr. 1356 del 16/3/99
Iscrizione al Registro Nazionale della
Stampa n. 8857 del 15/12/2000

CONTESTO EDITORE scarl
Palazzo Ravignani - Via Frattini, 3
37121 Verona

Presidente e Direttore Responsabile:
Beppe Giuliano
Caporedattore:
Nicoletta Fattori

Redazione e Pubblicità:
Via Frattini, 3 - 37121 Verona
Tel. 045 8002685
Fax 045 596242
Per l’invio di comunicati stampa:
desk@giornaleadige.it

 

Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3

Valid XHTML 1.0 / CSS top