Direttore Beppe Giuliano
Settimanale di Verona
Coronavirus, la riapertura nella fase due: attività commerciali, lavoro, spostamenti, tempo libero - Coronavirus, Crisanti: «Mascherine anche in casa. Riaperture? Ultima la Lombardia, prima la Sardegna» - L’Economist: «Fino a quando potremo dire che una vita umana non ha prezzo?» - Alberghi, il Comune congela la tassa di soggiorno fino all’autunno - Coronavirus in Italia: contagi, morti e tutte le news sulla situazione - Coronavirus nel mondo, contagi, situazione e news - RepTv - La tortura della confusione -
Euler Hermes


homepage : articolo
Estate torrida. I consigli del farmacista e i bollettini del caldo
di Redazione Web (del 19/06/2017 @ 09:33:12, Sezione Sanità)
Utilissimi per prevenire patologie come il colpo di calore, ma anche la disidratazione e i collassi dovuti all’intensa attività fisica. In farmacia i bollettini del caldo a cura della Protezione Civile e del Comune di Verona sono a disposizione dei cittadini che possono avvalersi inoltre del consiglio sanitario del farmacista. Chiunque debba programmare attività ricreative, sportive o di lavoro all’aperto, ma anche una semplice passeggiata può consultare quindi gratuitamente i bollettini in farmacia con il supporto del farmacista. Le fasce di popolazione a maggior rischio sono sempre i bambini, gli anziani e i pazienti affetti da patologie soprattutto respiratorie e cardiocircolatorie che devono essere seguiti con un’attenzione particolare in questo periodo di temperature torride. «Sapere in anticipo e nel dettaglio grazie ai bollettini come la sarà la giornata in corso o quelle successive significa poter programmare con estrema cura attività di qualsiasi genere - dice Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona -. Ogni giorno e soprattutto in questo periodo di caldo anomalo in farmacia ci troviamo a dare consigli utili che riguardano ad esempio i colpi di calore. Per evitarli non si deve sostare in ambienti troppo caldi preferendo le zone ombrose meglio se in spazi verdi, in casa fare di frequente docce fresche e bere molta acqua almeno due litri al giorno. Bevande di ogni genere, meglio se non gasate e zuccherate, non devono essere gelide per evitare il rischio congestione che può essere causata anche da qualsiasi cibo estratto dal frigo. L’alimentazione non deve appesantire con preferenza di frutta e verdure di stagione che non necessitano di una lunga digestione. L’abbigliamento deve essere leggero ed è molto consigliabile indossare tessuti naturali e possibilmente chiari per facilitare la traspirazione corporea. Per quanto riguarda i sali minerali che in presenza di forte sudorazione sono molto utili, devono essere assunti però con attenzione quando ci si trova in presenza di patologie come l’ipertensione o il diabete. Questi pazienti devono chiedere consiglio al medico o al farmacista prima di assumerli. Purtroppo ancora molti anziani e bambini escono nella fascia oraria più calda dalle 11 alle 18 rischiando la propria salute. Il colpo di calore è, infatti, molto frequente e anche tra i giovani soprattutto gli sportivi che si disidratano durante gli allenamenti quotidiani. Se sotto il sole cocente avvertiamo un malessere non prendiamo i sintomi sottogamba e rechiamoci subito al Pronto soccorso oppure presso un ambulatorio medico o nella farmacia più vicina per i primi interventi ai quali seguirà eventualmente la chiamata al 118. Nelle farmacie del Comune di Verona sono inoltre in distribuzione gli opuscoli “Estate anziani” a cura della pubblica amministrazione che riportano molte informazioni utili sia sanitarie che sociali, tra le quali l’iniziativa “Farmaco Pronto” offerta da Federfarma Verona alla cittadinanza di tutta la provincia per la consegna domiciliare dei farmaci prescritti dalla Guardia Medica telefonando al numero 045 509892. In questi giorni di grande caldo molti pazienti ritengono di poter modificare la posologia dei farmaci che assumono, in modo particolare farmaci antiipertensivi in quanto l'elevata temperatura potrebbe influire sui valori pressori. Se è corretto misurare la pressione arteriosa anche attraverso le farmacie del territorio, una volta verificata la eventuale variazione dei valori rispetto al proprio standard è obbligatorio, però, consultare il proprio medico perché non si deve mai alterare la posologia dei farmaci con pericolose cure fai-da-te. Analogo discorso può essere fatto per i pazienti diabetici. Attenzione anche alla conservazione dei farmaci, evitare gli ambienti particolarmente caldi, primo fra tutti l’abitacolo delle auto, e attenzione anche ai cibi che mangiamo: l'alta temperatura facilita i processi di decomposizione di vari alimenti che quindi potrebbero diventare dannosi e tossici per il nostro organismo».
Articolo articolo  Storico storico Stampa stampa
 
Nessun commento trovato.

Anti-Spam: digita i numeri CAPTCHA
Testo (max 1000 caratteri)
Nome
email


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.


^ Torna su ^

Cerca tra le notizie
 
gsk
Pillole
top
left euposia right
bottom
Titolo
Archiviati per sezione:
Agricoltura (143)
Ambiente (767)
Appuntamenti (70)
Arte (219)
Attualità (870)
Boomerang (2)
Bulldog (30)
Costume (2)
Cronaca (1469)
Cultura (210)
Economia (1040)
Happy hour (122)
Inchiesta (15)
Musica (3)
Pecora Nera (15)
Politica (523)
Pungitopo (1)
Quattro chiacchiere (8)
Redazione (2)
Salute (34)
Sanità (991)
Scuola (222)
Sogno o son destro? (110)
solidarietà (376)
Sparagli Piero (42)
Spettacoli (872)
Spin Doctor (63)
sport (156)
Tempo libero (106)

Archiviati per mese:
Novembre 2019
Ottobre 2019
Agosto 2019
Marzo 2019
Novembre 2018
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006

L'Adige - Archivio numeri arretrati
top
left pillole right
bottom
Titolo  
L'ADIGE di Verona

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona
nr. 1356 del 16/3/99
Iscrizione al Registro Nazionale della
Stampa n. 8857 del 15/12/2000

CONTESTO EDITORE scarl
Palazzo Ravignani - Via Frattini, 3
37121 Verona

Presidente e Direttore Responsabile:
Beppe Giuliano
Caporedattore:
Nicoletta Fattori

Redazione e Pubblicità:
Via Frattini, 3 - 37121 Verona
Tel. 045 8002685
Fax 045 596242
Per l’invio di comunicati stampa:
desk@giornaleadige.it

 

Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3

Valid XHTML 1.0 / CSS top