www.giornaleadige.it

 

homepage : articolo : stampa
Opere pubbliche della Province fino al 2013
di Redazione Web (del 28/10/2010 @ 16:36:39, Sezione Politica)
Questa mattina, nella sala Rossa del palazzo Scaligero, il presidente Giovanni Miozzi ha illustrato il programma triennale delle opere pubbliche 2011-2013 e il piano annuale dei lavori 2011 appena approvato. Erano presenti i seguenti assessori: Stefano Marcolini al Bilancio, Carla De Beni alla Manutenzione viabilistica, Samuele Campedelli alla Pianificazione territoriale, Ruggero Pozzani al Turismo, Marco Luciani all'Istruzione e Marco Ambrosini alla Cultura. La somma totale per gli interventi in programma nel triennio è di 530.551.584 euro così suddivisa: 438.228.277 euro per il 2011, 24.012.626 euro per il 2012 e 68.310.679 euro per il 2013. Presidente Miozzi: “Nel redigere il piano triennale ci siamo attenuti ai vincoli e agli obblighi imposti dal patto di stabilità. Il momento non è roseo per le casse degli enti pubblici, stretti fra due precisi paletti: la scarsità di risorse e i vincoli per la contabilità pubblica. Nonostante questo abbiamo deciso di impiegare i nostri mezzi principalmente nella messa in sicurezza delle scuole, nella manutenzione della rete stradale e nello sviluppo del territorio. Riteniamo che il programma così definito ci permetterà di rispondere al meglio alle esigenze dei cittadini. Sono tempi magri per tutti, ma ai veronesi dico che con questi provvedimenti stiamo oggi mettendo le basi per un futuro solido, in un anno e mezzo di amministrazione abbiamo ridotto l'indebitamento dell'ente del 25% mentre altri lo hanno aumentato. Siamo quindi una realtà sana e una garanzia di serietà per i cittadini”. Assessore Campedelli: “Il piano prevede un investimento complessivo pari a 530.551.584 euro, di cui una parte consistente è stata destinata per la realizzazione della nuova s.p. 3 “Mediana”. Abbiamo anche previsto diverse opere e alcuni interventi straordinari che potremmo realizzare qualora ottenessimo ulteriori finanziamenti. Con questo piano triennale, la Provincia di Verona dimostra ancora una volta di essere virtuosa e a posto con i conti. Lo ricordo anche ai consiglieri di minoranza, che nei giorni scorsi hanno polemizzato con il nostro documento. Ogni amministratore pubblico in questo momento sa quanto sia dolente il tasto delle risorse e quindi quanto sia complicato far quadrare i conti”. Assessore De Beni: “Mi preme sottolineare la gravità della situazione economica a causa della riduzione del budget. Abbiamo comunque pianificato gli interventi di manutenzione stradale prioritari per i nostri 1.400 chilometri di strade. Ricordiamo, però, che con l'attuale patto di stabilità potemmo non essere certi dell'effettiva possibilità di spesa per realizzare i lavori previsti”. Assessore Luciani: “Il piano triennale, in linea con gli obiettivi che si era prefissata questa amministrazione a inizio mandato, prevede alcuni importanti interventi a favore dell'edilizia scolastica. La priorità è, ovviamente, rivolta a garantire la sicurezza degli studenti e di tutto il personale che opera negli istituti”. Assessore Pozzani: “Una parte importante del piano è stata destinata al turismo per alcuni progetti che verranno realizzati nei prossimi anni. Abbiamo in programma la realizzazione di due nuovi uffici di informazione turistica e altri investimenti per ammodernare gli strumenti di promozione”. Assessore Marcolini: “Ci siamo impegnati a rispettare le normative che ci sono state imposte sia dall'Italia sia dall'Unione Europea. Per aumentare le risorse a nostra disposizione avremmo potuto rinegoziare i mutui o farne di nuovi, ma abbiamo deciso di non intraprendere questa strada per non creare ulteriori debiti. Speriamo invece che l'attenzione che stiamo dimostrando nel contenere le spese e nel rendere questa Provincia un ente virtuoso venga presto riconosciuta, così come chiedono da tempo tutte le amministrazioni a posto con i conti. Il biennio 2011-2012 sarà certamente impegnativo e difficile, ma siamo convinti che se le entrate correnti riprenderanno a crescere avremmo la possibilità di sostenere e realizzare nuovi progetti”. In particolare il programma prevede nel triennio le seguenti somme: 1) manutenzione ordinaria delle strade 23.370.723 euro; 2) manutenzione straordinaria strade provinciali circa 20.000.000 di euro; 3) eliminazione dei dissesti idrogeologici 3.590.000 euro; 4) interventi a favore dello sviluppo del territorio 427.285.860 euro; 5) nuovi interventi a favore dell'edilizia scolastica 37.500.000 euro; 6) manutenzione ordinaria delle scuole 720.000 euro; 7) manutenzione straordinaria delle scuole 8.940.000 euro; 8) nuovi interventi di edilizia patrimoniale 900.000 euro; 9) manutenzione ordinaria degli edifici patrimoniali 450.000 euro; 10) manutenzione straordinaria edifici patrimoniali 1.225.000 euro. Tra le opere programmate nel 2011: • nuova s.p. 3 “Mediana” in project financing (tronco dalla A22 da Nogarole Rocca alla A4 a San Bonifacio) per una somma pari a 400 milioni di euro; • s.p. 37/a “dei ciliegi”, bretella dalla circonvallazione di Soave alla s.r. 11 per 5.000.000 di euro; • costruzione del raccordo tra la s.p. 21 “di Villafontana” e la s.p. 24 “del Serraglio” a seguito della costruzione delle s.s. 12 “Dell'Abetone del Brennero” per 1.000.000 di euro; • realizzazione del nuovo collegamento tra la s.p.4 “della Valpolicella” e la s.p.34 “della Valgatara” in comune di San Pietro in Cariano per 1.100.000 euro; • lavori di manutenzione straordinaria al liceo Maffei complessivamente per 2.600.000 euro, più altri 900.000 euro per l'ampliamento della succursale di via Venier: • lavori di manutenzione straordinaria per 1.600.000 euro al liceo Medi di Villafranca; • 400.000 euro per la prevenzione dei dissesti idrogeologici sulla s.p. 57 “dell'Altipiano”; • 400.000 euro per la protezione da caduta massi nel comune di Selva di Progno; • 400.000 euro per la sistemazione di alcuni movimenti franosi sulla viabilità locale di Negrar. Tra le opere programmate nel 2012 e nel 2013: • realizzazione del nuovo polo scolastico di San Bonifacio per un importo di 36 milioni di euro; • riqualificazione dell'intersezione tra la provinciale s.p. 6 e la viabilità comunale a Quinto di Valpantena per 3.500.000 euro; • nuovi uffici Iat e nuove strutture di promozione per 900.000 euro; • completamento delle pista dell'Adige a sud di Verona per 4.000.000 di euro; • primo stralcio del collegamento tra la pista dell'Adige e quella del Mincio a Peschiera per 4.000.000 di euro.

 

 giornaleadige.it © Copyright 1999-2018 Tutti i diritti riservati. - Privacy