www.giornaleadige.it

 

homepage : articolo : stampa
Altro che sorpasso, la Lega va a rotoli
di Carlo Garzotti (del 18/02/2006 @ 09:08:00, Sezione Politica)

Ci speravano sul serio, probabilmente. Solo che l’ultimo sondaggio, quello che ha messo la Lega di fronte ai numeri, è a dir poco impietoso: al punto che non solo il sorpasso padano ai danni di Forza Italia sembra essere lontano anni luce, ma a doversi guardare le spalle dall’arrivo di An sono proprio i leghisti. Si parla di Veneto, naturalmente, che si conferma a mani basse terra di conquista del centrodestra, ancora in grado di lasciare gli avversari a distanza di sicurezza, oltre dieci punti percentuale indietro. Però ad andare a leggere i numeri (sondaggio Demos, 14 febbraio 2006) qualche sorpresa si scopre, eccome.
Tanto per cominciare si scopre che rispetto alle regionali del 2005 le due grandi coalizioni sono entrambe in crescita: dal 40 al 43 per cento l’Unione, di mezzo punto, dal 53,3 al 53,8 per cento il centrodestra. Solo che il vero balzo in avanti, a leggere questo sondaggio, lo fa Alleanza nazionale, che guadagnerebbe di punto in bianco più di quattro punti percentuale, passando dall’8 al 12 per cento senza colpo ferire. O meglio, ferendo gli alleati, e cioè pescando un po’ nella Lega e un po’ nell’Udc, partiti che arretrerebbero rispetto alle regionali della primavera scorsa, mentre i consensi di Forza Italia resterebbero sostanzialmente invariati.
Questi, come detto, sono numeri che si riferiscono all’intera regione. Ma che se fossero confermati anche per Verona, sarebbero una bella sberla per le ambizioni leghiste, tanto per cominciare, e per le voglie padane di conquistare, alle amministrative 2007, palazzo Barbieri con le armate dell’assessore regionale Tosi. Mentre ridarebbero fiato alle trombe azzurre. Sempre che il 10 aprile Forza Italia abbia ancora un po’ di fiato...

L'Adige, 18 Febbraio 2006, pag. 2

 

 giornaleadige.it © Copyright 1999-2020 Tutti i diritti riservati. - Privacy