Appuntamento speciale all’interno della rassegna eventi di Mura Festival

Luci soffuse al Prato di Castel San Felice che per la prima volta si apre all’arte in occasione dell’equinozio d’autunno con Mura Festival. Mercoledì 22 settembre, infatti, dalle ore 18.30 il Prato si trasformerà in una location magica, luogo perfetto in cui celebrare l’equinozio d’autunno. 

Una notte in cui le ore di luce e le ore di buio sono uguali, quando le forze di luce e tenebra sono in perfetto equilibrio. Un incontro speciale tra arte, natura e musica, che segna un periodo di rinnovamento e di cambiamento, il momento propizio per raccoglier l’energia della terra, onorare l’armonia della materia e dello spirito e salutare la natura che si prepara al riposo autunnale. 

Mercoledì sarà un’occasione per gustare un pic nic con prodotti del territorio tra un bicchiere di Chiaretto di Bardolino e un assaggio di Monte Veronese, a lume di candela immersi nella natura. La voce avvolgente di Veronica Marchi accompagnerà i partecipanti in un concerto acustico per celebrare il passaggio dall’estate all’autunno, il periodo in cui la natura si spegne, si addormenta e lo spirito dell’uomo si risveglia. Ad aprire la serata l’attrice e scrittrice Caterina Pilon, che condurrà i presenti nel rito dell’accessione delle candele, un momento di condivisione e riflessione dal sapore etereo.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail