Comencini (Lega): solidarietà alla ragazza aggredita dall’africano e alla Polizia

Il deputato della Lega Vito Comencini interviene sull’aggressione subita l’altra sera da una ragazza di 21 anni nei pressi del parcheggio di via Città di Nimes, da parte di un immigrato ghanese che «dimostra che la questione dell’immigrazione deve essere affrontata con serietà e determinazione perché è strettamente legata al tema della sicurezza». Comencini, che è anche consigliere comunale di Verona, esprime solidarietà alla giovane molestata e rapinata e al suo ragazzo. « Se verrà confermato che il ghanese si trova a Verona senza permesso di soggiorno dovrà essere quanto prima espulso e rimandato nel proprio Paese di origine a scontare la pena, che mi auguro sia la massima prevista per i gravissimi reati che ha commesso.  Un plauso va gli agenti delle volanti, – conclude Comencini- che sono intervenuti tempestivamente. Come cittadini sappiamo di essere in buone mani, ma la politica deve sostenere il lavoro delle forze dell’ordine. Per questo il tema dell’immigrazione  deve essere affrontato con maggiore fermezza. Occorre innanzitutto risolvere a monte il problema: come Lega continueremo a fare pressioni nel governo affinché si mettano in atto accordi con la Libia per bloccare l’immigrazione clandestina».

Come non dare ragione al parlamentare leghista? Il poliziotto che pochi giorni fa a Roma, nei pressi della stazione Termini, ha fermato un altro ghanese che minacciava passanti ed agenti armato di coltello sparandogli alle gambe ora è indagato. Come si può pensare di gestire l’ordine pubblico e l’immigrazione in questo modo? 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail