DAZN cambia i contratti. Si potrà guardare solo su un device

Non c’è pace per chi si è abbonato a DAZN. Sono note le difficoltà per guardare le partite in tv dopo la rescissione dell’accordo con la piattaforma Sky che ne permetteva la visione con facilità. Ora i più sono costretti a seguire la squadra del cuore dal telefonino, che non è proprio il massimo, né per lo spettacolo né per gli occhi. Ma non basta. Adesso DAZN, che si è assicurata i diritti sulle partite di calcio fino al 2024, s’è inventata un’altra bella novità: dalla metà di dicembre non sarà più possibile guardare le partite su più device contemporaneamente. Nel contratto standard era stabilito che erano tre gli strumenti sui quali si poteva fruire della visione della piattaforma, fondata in Inghilterra ma diffusa in tutto il mondo. Si poteva guardare sulla tv, sul pc e sul cellulare. Così se non funzionava uno si poteva usare l’altro. Dalla metà di dicembre invece non più. Solo su uno. Un ulteriore difficoltà per gli abbonati che riceveranno la relativa comunicazione per dare la possibilità di recesso. Un modo come un altro per incentivare nuovi contratti. Giustificato da DAZN con la lotta alla pirateria. 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail