Esercito in fiera con l’artiglieria a cavallo della Grande Guerra. Ma anche di “scorta” ai disabili arrivati in carrozza da Modena

Anche quest’anno l’Esercito Italiano sta partecipando a FieraCavalli con una serie di iniziative e collaborazioni. In particolare tra gli eventi è presente una sezione storica trainata dai cavalli del Reggimento Artiglieria a Cavallo “Voloire” di Milano. L’Esercito ha designato questa sezione come custode delle tradizioni centenarie del reggimento, la cui componente operativa è invece dislocata a Vercelli. A Fieracavalli gli artiglieri, indossando l’uniforme storica, si esibiscono ogni pomeriggio in un carosello il cui momento più spettacolare è rappresentato appunto dalla sfilata della sezione storica, costituita da sei cavalieri e nove cavalli che trainano un cannone da 75/27, costruito dalle industrie Krupp e risalente al 1912, appositamente ideato per equipaggiare i reparti di artiglieria a cavallo durante la Grande Guerra.

Da Modena a Verona, il percorso organizzato per le persone disabili
Lo stand dell’Esercito con la stazione radio

Inoltre, in collaborazione con Equilandia Club e l’azienda agricola Villa Forni, che partecipano a progetti di equitazione integrata nel Modenese, l’Esercito ha offerto la sua disponibilità nell’ambito del progetto Paradriving 2021, un vero e proprio viaggio con carrozze e cavalli che, partendo dall’Accademia Militare di Modena ha portato a Fieracavalli di Verona un gruppo di persone e ragazzi disabili, che si sono date il cambio lungo il percorso. Giunte a Verona, dopo quattro tappe attraverso le province di Modena, Mantova e Verona, le carrozze sono state scortate dai giovani militari dell’Accademia fino al loro arrivo in Fiera. I cavalli del centro ippico dell’Accademia Militare provengono dall’allevamento del Centro Militare Veterinario dell’Esercito di Grosseto e vengono impiegati per l’attività formativa di tutti gli allievi Ufficiali. Alcuni quadrupedi, inoltre, vengono selezionati da associazioni sul territorio per attività con gli animali a favore di persone affette da disabilità. Al momento l’Esercito ha una collaborazione con le scuole modenesi per iniziative che coinvolgono circa 100 studenti disabili.

Per completare la panoramica delle iniziative dell’Esercito, lo stand collocato nel padiglione 4 e caratterizzato dalla mostra di equipaggiamenti storici dell’artiglieria a cavallo, è animato anche dalla web radio delle forze armate. Con lo slogan “Radio Esercito, la radio che marcia al tuo fianco”, l’emittente può essere seguita da tutti attraverso il sito internet dell’Esercito e da poco lanciata su Instagram con il proprio profilo @radioesercito.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail