Fucina Culturale Machiavelli. Al via la 4ª edizione del Festival “Gambe all’aria”

(di Gianni Schicchi) Si svolgerà dal 27 al 29 giugno nel Giardino del Terraglio (via Ippolito Nievo, 4), il Festival estivo “Gambe all’aria” di Fucina Culturale Machiavelli e Bam!Bam! Teatro, giunto alla sua quarta edizione. Un giardino segreto nel cuore di Verona, circondato da alberi e abbracciato dalle antiche mura della città, in via Nievo, 4: questa la nuova location che aprirà i cancelli grazie alla collaborazione con la Polisportiva Nievo. 

Il parco, rinominato per l’occasione Giardino del Terraglio (all’incrocio tra via Nievo e via Madonna del Terraglio, a due passi dal teatro di Fucina Machiavelli e da Ponte Pietra) ospiterà tre serate spensierate dedicate a bambini, giovani, adulti e famiglie, con proposte artistiche e laboratoriali all’insegna dell’amore per la scoperta e l’attenzione alla natura. Le arti si mescoleranno tra libri, avventure, musica live e risate a crepapelle, yoga, movimento, incontri e creatività.

Gambe all’Aria è nato nel 2021, come risposta alla fase più acuta della pandemia, con l’obiettivo di creare un luogo di incontro e scambio culturale all’aria aperta. Fin da subito ha avuto due anime: formative, con i campus di teatro e musica per bambini e ragazzi, e culturale con il festival serale di spettacoli e concerti.

“Mentre i campus per i più piccoli sono rimasti a Villa Buri, le proposte per ragazzi School of rock e il nuovo campus di cinema Ciak si Gira! si svolgono all’interno del nostro teatro. Quest’anno abbiamo fatto insieme a Bam!Bam! una scelta importante: portare il festival a Santo Stefano – spiega Sara Meneghetti direttrice artistica di Fucina Machiavelli.

“Questo è il quartiere che ospita Fucina già da 9 anni – spiega – e ci sembrava giusto portarvi anche la nostra proposta estiva, coinvolgendo le realtà vicine di casa, primi tra tutti la Polisportiva Nievo, con cui c’è stata da subito una grande affinità. Vogliamo continuare a lavorare sull’accessibilità delle proposte culturali rivolta al più gran numero di persone possibili, rispondendo alla voglia di socialità delle persone e valorizzando luoghi meno conosciuti del nostro territorio”.

Tutte le serate inizieranno alle 18 con laboratori e workshop a tema. All’interno del festival sarà presente un bar dedicato e sarà possibile cenare in loco grazie alla presenza di Sankalpa cucina vegana e Special Mr Martini che si alterneranno ai fornelli. Grazie al contributo del Comune di Verona e al sostegno di AGSM AIM, l’ingresso sarà a offerta responsabile. partendo da 5 euro per persona che permetterà l’accesso a tutte le attività e allo spettacolo della serata. In caso di maltempo gli eventi si sposteranno nel Teatro Fucina Machiavelli, in via Madonna del Terraglio 10. 

Il Festival inizia giovedì 27 giugno con una serata dedicata alle famiglie: alle 18.30 per i più piccoli la libreria Farfilò propone un viaggio sulle ali di carta di libri scelti, in particolare per il tema ecologico; per i bambini dai 7 anni ci sarà una speciale caccia al tesoro animata. Il giardino del Terraglio diventerà una giungla dove fare strani incontri e i bambini piccoli diventeranno esploratori: la loro lingua sarà la poesia, la loro arma l’immaginazione. Alle 20.45 Bam! Bam! Teatro porterà in scena lo spettacolo “Nella Luna, alla ricerca di George Méliés”.

Ripercorrendo le sue vicissitudini, la sua passione per la magia, il gioco, il teatro, cercheremo di scoprire, con una piccola scena e con tanta immaginazione, come sia possibile affrontare ogni momento della nostra vita, anche in quelli più difficili.

La seconda serata, venerdì 28 giugno, è tutta dedicata ai giovani e alla musica. Un contest lanciato nel mese di maggio, Band on Air, ha visto la partecipazione di più di venti tra band e progetti musicali solisti locali con un comune denominatore: la musica originale. Tra questi, quattro band selezionate si sfideranno a colpi di rock/folk/funk sul palco sotto le mura, per aggiudicarsi il premio del pubblico, un buono per l’acquisto di strumenti musicali donato dal negozio Zecchini, e il premio della giuria: una data a cachet nel teatro di Fucina all’interno della prossima stagione invernale. 

La giuria sarà composta da Giovanna Girardi, giornalista specializzata in musica per L’Arena di Verona e altre testate, Anna Polinari, musicista, insegnante veronese dall’anima soul, impegnata in tournée internazionali Andrea Marano, eclettico musicista, insegnante ed event manager di Verona. 

La terza giornata di sabato 29 giugno si presenta esplosiva e ricca di sorprese. Saranno tantissime le attività proposte: dall’acroyoga per gli appassionati e i neofiti, ad opera degli atleti della palestra Dhea del quartiere Santo Stefano, al laboratorio di movimento per bambini (e i genitori che volessero unirsi) a cura di Marcella Galbusera di Arte3, entrambi alle 18.30. Dalla stessa ora sarà attivo un laboratorio di stampe artigianali che permetterà a grandi e piccini di realizzare la propria stampa con la mongolfiera simbolo del festival.

Alle 19.30 ci sarà la proiezione in anteprima del documentario “Gente di Santo Stefano” prodotto dai ragazzi del laboratorio di cinema e dai docenti Lorenzo Bassotto ed Elia Pinna. Il gran finale vedrà alle 20.45 lo spettacolo “Paccottiglia Deluxe” della compagnia Circo Pacco di Parma, spettacolo pluripremiato che mescola circo, clownerie e magia comica per una chiusura con fuochi d’artificio.

Il Festival, patrocinato dal Comune di Verona, è organizzato da Fucina Culturale Machiavelli e Bam!Bam!Teatro, con Villa Buri Onlus, Polisportiva Nievo, Verona City Cup, Zecchini Strumenti, Dhea Centro Posturale, Farfilò Verona, Arte3, Sankalpa Cucina Vegana, Mr Martini, Pantarei, Monteverde Onlus e Unicef. Il Festival è realizzato in collaborazione con AGSM AIM le migliori energie. (g.s.)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail