Gruppo Veronesi, arriva Alessandro D’Este per raddoppiare il fatturato a 8 miliardi

Cambio ai vertici del Gruppo Veronesi: Alessandro d’Este, attuale Presidente e AD di Ferrero Commerciale Italia, è stato, infatti, individuato come nuovo AD di Veronesi Holding, carica che ricoprirà a partire dal prossimo aprile. Chiaro il suo obiettivo: “Vogliamo raddoppiare il fatturato da 4 a 8 miliardi di euro entro il 2030 – ha dichiarato a Food l’imprenditore Bruno Veronesi –. Vogliamo raggiungere e superare questo obiettivo, grazie alla crescita interna e alle acquisizioni.

Alessandro d’Este, succede a Luigi Fasoli che dopo tanti anni di servizio e di risultati importanti, lascia l’incarico di Amministratore Delegato del Gruppo Veronesi per la meritata pensione, conservando l’attuale ruolo di Presidente. Fasoli ha guidato l’azienda dal 2011, portandola a traguardi significativi.

Manager di comprovata esperienza e competenza nel settore del largo consumo, d’Este ha conseguito la laurea in Economia all’Università di Firenze ed ha concluso corsi post-universitari in General Management presso la Emory University, l’INSEAD e la Cranfield University, che hanno contribuito a formare il suo approccio manageriale.  Ha iniziato il suo percorso professionale in Esselunga ed in Metro C&C, acquisendo competenze nel settore della grande distribuzione organizzata.

Successivamente, la sua carriera ha visto una progressione in Coca-Cola, tra il 1995 ed il 2000, fino a ricoprire il ruolo di Direttore Vendite Italia, ed in L’Oréal, dove, dal 2000 al 2007, ha raggiunto il ruolo di General Manager per il Sud-Est Europa. In Pirelli, dal 2007 al 2013, ha ricoperto incarichi di crescente responsabilità, culminati nella posizione di SVP General Manager Europe. Prima di unirsi a Ferrero nel 2016, ha contribuito allo sviluppo e alla crescita di Bauli, come Amministratore Delegato del Gruppo per tre anni, consolidando ulteriormente le sue competenze nel settore del largo consumo.

Oltre al suo percorso in azienda, d’Este ha ricoperto la carica di presidente di IBC, l’Associazione delle Industrie Beni di Consumo, dal 2020 al 2023. In questo ruolo, ha guidato un’associazione di oltre 33mila aziende operanti in Italia. Dal 2023 è Presidente di GS1 Italy, l’Associazione che sviluppa gli standard più utilizzati nella comunicazione tra imprese.

Gruppo Veronesi, 24 siti produttivi in Italia

Il Gruppo Veronesi è il primo gruppo italiano con filiera completa e integrata che parte dalla produzione dei mangimi sino alla trasformazione e distribuzione delle carni e dei salumi della tradizione gastronomica italiana. AIA, Negroni e Veronesi, sono i tre marchi di riferimento presenti sul mercato; con circa 8.400 dipendenti distribuiti in 24 siti produttivi in Italia, il Gruppo Veronesi ha chiuso il 2022 con ricavi netti consolidati pari a 3.65 miliardi di euro, confermandosi tra le principali realtà italiane del settore agroalimentare. A questo risultato hanno contribuito le vendite sul mercato italiano e internazionale: l’export Made in Italy dell’azienda raggiunge oltre 70 Paesi e rappresenta il 14% del fatturato totale.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail