Hyper Transfer. Inizia dal Veneto l’era del trasporto ultraveloce fra Padova e Venezia. Verona può aspettare

È ufficialmente iniziata l’era del trasporto ultraveloce in Italia con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del bando per la procedura di “Partenariato per l’Innovazione” che permetterà di sperimentare in Veneto Hyper Transfer, il sistema di trasporto super veloce a guida vincolata, in ambiente ad attrito limitato e resistenza aerodinamica controllata, completamente sostenibile e a basso consumo di energia.
Il momento fondamentale dell’intera operazione è stato a Verona, in occasione di Let-Expo, il Salone della logistica e dell’intermodalità sostenibile, dove il 16 marzo scorso è stato firmato il protocollo d’intesa che conferisce alla società Concessioni Autostradali Venete il compito di individuare l’operatore economico con il quale instaurare un partenariato finalizzato allo sviluppo dell’innovativo sistema di trasporto terrestre.

Hyper Transfer è un un sistema di trasferimento di merci in container e persone attraverso un tubo nel quale viaggiano capsule isolate dall’esterno, spinte attraverso sistemi di propulsione e sospensione garantite dalla lievitazione magnetica in modo da mantenere la differenza di pressione con l’esterno e raggiungere velocità fino a 11.200 km/h. Il sistema è sostenibile dal punto di vista energetico.
Sono diversi i player internazionali interessati alla sperimentazione del progetto entro il 18 maggio. Gli operatori prescelti dovranno presentare le proprie offerte ed entro la fine dell’anno ed entro l’estate 2023 dovrà essere presentato lo studio di fattibilità. Ci vorranno poi 2 anni per realizzare i primi chilometri sperimentali, con l’obiettivo di ottenere la certificazione del sistema. Quindi potrà partire la realizzazione e la conseguente messa in esercizio della prima tratta commerciale che sarà fra Padova e Venezia.
Verona? E’ servita solo come sede per far partire il progetto. Può aspettare.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail