Il tagliagomme seriale non bastava. Ora anche il maniaco dei bocconi avvelenati

Ci risiamo coi bocconi avvelenati. Non bastavano quelli che vanno in giro a tagliare le gomme. La foto è stata scattata in Largo Marzabotto ( Borgo Trento). Là c’è un campetto e delle aiuole dove diversi abitanti della zona portano i loro cani. Bisogna dire che se fino a qualche anno fa c’erano ancora tanti che non si curavano di raccogliere la cacca del loro amico a quattro zampe, oggi lo fanno ormai quasi tutti. Qualche maleducato purtroppo c’è sempre. Ma è l’eccezione che conferma la regola. D’altra parte se così non fosse, con le migliaia di cani che accompagnano i nostri concittadini, sarebbe impossibile camminare lungo i marciapiedi. Invece bisogna prendere atto che anche in questo campo è stato fatto un passo avanti e la stragrande maggioranza dei “padroni” rispetta l’elementare norma del vivere civile di raccogliere negli appositi sacchetti quel che viene lasciato a terra dal suo cane.

Questo per dire che i maniaci che disseminano i bocconi avvelenati per vendicarsi del fatto che un giorno hanno pestato una merda non hanno neppure questa ingiustificabile motivazione. Si tratta di persone cattive che, tra l’altro, commettono anche un reato, come ricorda il cartello affisso all’albero. Del/dei tagliagomme seriali non abbiamo più avuto notizia. Sembra che, almeno finora, l’abbiano fatta franca. Speriamo che almeno il maniaco dei bocconi avvelenati venga scoperto e punito adeguatamente. Contate telecamere che ci sono in ogni dove non dovrebbe esser un’impresa impossibile.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail