L’Agec cambia, arriva Maurizio Ascione alla presidenza

E’ stato firmato oggi dal sindaco Federico Sboarina il decreto di nomina dei componenti del nuovo Consiglio di Amministrazione di Agec, l’azienda speciale del Comune. L’incarico di nuovo presidente è andato all’avvocato Maurizio Ascione Ciccarelli (nella foto). Nel ruolo di consiglieri, sono invece stati nominati Luigi Contolini, Fabio Debortoli, Marina Moscardo, Anita Viviani.
Laureato in giurisprudenza nell’ottobre 2003 con una tesi in diritto civile ed amministrativo dal titolo: “La responsabilità degli Enti a seguito della legge n. 231/01”, Maurizio Ascione è esperto in governance societaria e d’impresa per cui è avviata una stabile collaborazione con primari gruppi imprenditoriali. Maturata la pratica forense, all’età di 27 anni ha conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione forense ed è iscritto all’Albo degli Avvocati dal novembre 2006; specializzato in diritto societario e d’impresa e con particolare esperienza in procedure fallimentari e concorsuali in genere. Una particolare specializzazione anche nel settore del diritto immobiliare. Dal 2012 regolarmente incaricato quale Curatore fallimentare e/o Commissario Giudiziale dalla Sezione Fallimentare del Tribunale di Verona e dal 2017 incaricato dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) quale Commissario liquidatore in procedure di Liquidazione Coatta Amministrativa (LCA).

“In questo momento reso difficile dall’emergenza sanitaria, Agec garantisce sul territorio servizi essenziali per conto del Comune, dalle farmacie alla gestione dei cimiteri, dagli alloggi di edilizia residenziale pubblica alle mense scolastiche, oltre a fornire il personale per l’applicazione dei protocolli di sicurezza nelle scuole comunali – afferma il sindaco Sboarina -. È il nostro braccio operativo, per questo è fondamentale che vi sia la totale collaborazione per il bene della città e dei veronesi che usufruiscono di servizi essenziali. Più spirito di squadra e meno tensioni anche sulle questioni sindacali, nell’interesse di tutti quei lavoratori che hanno sempre garantito le attività più critiche, consapevoli dell’importanza del servizio reso alla comunità. Auguro per questo buon lavoro al nuovo consiglio di amministrazione e al neo presidente che, già durante lo scorso mandato, ha dimostrato sempre grande competenza e capacità di mantenere ottime relazioni con i consiglieri e all’interno dell’azienda. Senza contare che, proprio per l’insorgere della crisi economica, la nostra azienda speciale può avere un ruolo importante anche per calmierare eventuali emergenze abitative con l’edilizia popolare. Sono sfide importanti come l’acquisizione, dopo decenni, delle case Azzolini o gli investimenti per ammodernare il grande patrimonio immobiliare”.

Per Ciro Maschio, presidente del Consiglio comunale: «Esprimo grande soddisfazione per la nomina dell’avvocato Ascione a presidente dell’Agec. Con Fratelli d’Italia siamo stati i primi a segnalare la necessità di un cambio al vertice dell’Azienda, e conseguentemente risolvere alcuni problemi e situazioni createsi negli ultimi tempi. Ci fa piacere tutti abbiano condiviso questa urgenza. Maurizio Ascione é persona capace e preparata, che  conosce bene l’Azienda di cui é stato finora vicepresidente. É la scelta migliore. Auguro buon lavoro a lui e a tutto il cda che, sono certo, ora é messo in condizioni di lavorare al meglio».

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail