Lotta al degrado, nuovo intervento della Municipale nelle case Agec

Talmente straripante di bici rotte, scarti di arredi, elettrodomestici e mobili e altro materiale da impedire ogni tipo di accesso. Si è presentato così, agli agenti della Polizia locale intervenuti per i controlli, il garage numero 30 dell’edificio Agec in via Capodistria. Un ammasso di oggetti di diversa tipologia e dimensione, rifiuti di ogni genere che gli agenti hanno verificato non essere rubata. Una situazione al di fuori di ogni norma igienica sanitaria e di sicurezza, di fronte alla quale gli agenti hanno emesso, a carico dell’assegnatario del garage, i verbali per le violazioni al Regolamento comunale d’igiene. 

Meno ‘ingombrante’ il materiale rinvenuto in un altro garage lì vicino, il numero 24 del civico 50 di via San Giacomo, che tuttavia versava in situazione igienica a dir poco precaria. Un’insalubrità causata dalla presenza di materassi sporchi, ammuffiti e maleodoranti, residui di rottami di mobilio e arredi, rottami di ciclomotori e biciclette cannibalizzati, stracci sporchi, confezioni di residui alimentari, sporcizia diffusa. La verifica è stata effettuata nei giorni scorsi nel corso di una più ampia operazione su alcuni immobili di Agec, richiesti dalla proprietà come forma di contrasto all’abusivismo, al degrado, ai bivacchi e alle situazioni di illegalità, nonché per la ricerca di sostanze stupefacenti.

Mensilmente vengono controllati almeno 4 immobili e relativi garage da parte della Polizia locale in stretto accordo con i tecnici di Agec. Due gli immobili oggetto dell’intervento, in via San Giacomo 50 e in via Capodistria 1-3. Entrambe le basculanti delle autorimesse controllate erano aperte, da cui l’intervento della Polizia locale, che a fine operazione ha relazionato dettagliatamente i rappresentanti di Agec. 

“Proseguono i controlli nelle case Agec ritenute più sensibili sul fronte del decoro e della sicurezza – commenta l’assessore alla Sicurezza Marco Padovani -. Gli agenti, coadiuvati dall’Unità Cinofila, hanno passato al setaccio tutte le parti comuni esterne degli edifici, per poi intervenire sui garage aperti. Le situazioni rinvenute hanno evidenziato la mancanza del rispetto delle Regolamento comunale, per le quali i concessionari sono stati prontamente multati. Ringrazio la Polizia locale e il Nucleo Cinofilo per la tempestività con cui risponde alle richieste di intervento, ciò è fonte di sicurezza per tutti i cittadini”. 

 “La sicurezza resta una priorità per Agec sia per la tutela dei nostri inquilini sia per la tutela del patrimonio immobiliare dei veronesi. I risultati dimostrano che questa è una strada obbligata che sta portando a risultati importanti”, ha aggiunto il presidente di Agec , Maurizio Ascione Ciccarelli.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail