Nuova proposta indecente dell’Europa su vino e birra italiane.

Dopo aver cercato di penalizzare i prodotti tipici dell’agroalimentare italiano, ora l’Europa prende di mira il vino e la birra italiani al centro della cultura enogastronomica italiana, uno dei maggiori punti di forza del turismo nel nostro paese. Questo genera particolare preoccupazione nel Veneto. Soprattutto a Verona che con Valpolicella e Amarone è una delle capitali del vino italiano. L’idea sarebbe quella di stampare sulle etichette delle bottiglie degli avvertimenti sanitari terrorizzanti, come quelli dei pacchetti di sigarette. Si vorrebbe addirittura vietare o ridurre la pubblicità di vino e birra e di aumentarne la tassazione alla produzione. La Meloni ha definito questa proposta folle e scellerata: “Fratelli d’Italia si batterà per la difesa delle nostre eccellenze e non cederà all’ennesimo ricatto che arriva da Bruxelles”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail