Prima Verona “si vendica” della Neri: così finiscono i volta gabbana

Neanche il tempo di vederlo tornare a casa dall’ospedale, di chiamare familiari e amici per confermare che l’incubo Covid è finito, e via, subito una lisciata contropelo. PrimaVerona ha festeggiato la salute ritrovata del suo fondatore, sottolineando il “siluramento” di Edi Maria Neri dalla Giunta Sboarina avvenuta, secondo l’oramai ex assessore, senza nemmeno un incontro chiarificatore di persona. Anzi, la notizia l’avrebbe appresa a cose fatte, dopo giorni di tam tam, dal nostro giornale, in tempo reale. Occasione troppo ghiotta per il movimento fondato da Michele Croce: «Questo la dice lunga sulla considerazione di cui godono in politica i voltagabbana: utili a obiettivi di breve termine, carne da macello, gente da una botta e via. Edi Maria Neri era entrata in Giunta per concretizzare gli ideali di Prima Verona scegliendo poi di tradirli per tornaconto personale. Ora ritorna nel buio da dove era emersa grazie a Prima Verona. Nessuno sentirà la sua mancanza» questo il commento affidato a Facebook dove ha generato un certo qual dibattito.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail