Si è chiusa Fieracavalli. Oltre 100 mila visitatori.

Fieracavalli si è chiusa con un successo superiore alle aspettative: oltre 100 mila visitatori fra operatori atleti e appassionati. Vincente anche la decisione di Veronafiere di spalmare la manifestazione su due weekend ( dal 4 al 7 novembre e da venerdì 12 domenica 14 novembre). Se si considera che l’edizione speciale del Vinitaly tenuta una ventina giorni fa riservata agli operatori economici del settore, si può dire che il salone internazionale del mondo equestre segna la ripartenza dei grandi eventi fieristici in presenza. “Di nuovo insieme, in un vortice di emozioni” è stato il claim di questa edizione dopo lo stop forzato per la pandemia. Oltre 200 eventi tra gare sportive, esibizioni, convegni, eventi, arte e sociale con la collaborazione del Ministero dell’Agricoltura e della Federazione Italiana Sport Equestri. Gli operatori delatore hanno avuto un’impareggiabile occasione per il business, con i padiglioni commerciali dedicati ed un incoming, in collaborazione con I’Istituto del Commercio Estero, di operatori provenienti dall’Europa ma anche dal Qatar, Thailandia ed Etiopia. Numerosi i visitatori dai paesi dalla forte tradizione equestre come gli Emirati Arabi, e anche degli appassionati provenienti dall’Europa Orientale. “Questa è stata l’edizione della ripartenza e ha confermato la centralità di Fieracavalli quale manifestazione di riferimento per il settore equestre in grado di riunire, intorno alla passione per il cavallo, sport, turismo, business e spettacolo” ha dichiarato Maurizio Danese, presidente di Veronafiere. “Fieracavalli – ha osservato il direttore generale Giovanni Mantovani- intercetta il trend, accelerato dalla pandemia, di riscoperta delle attività outdoor, di turismo lento e di scelta di uno stile di vita più sostenibile e rispettoso dei ritmi della natura. Ora guardiamo alla prossima edizione che tornerà al normale format su quattro giorni dal 3 al 6 novembre 2022”. Fieracavalli, fra tutte, è la prima fiera di Verona. Per storia e per il legame con la città. Tutto è partito da quella fiera dei cavalli che oltre un secolo fa si svolgeva in centro, in piazza Cittadella e nell’area a lato di via Pallone dove oggi sorgono gli uffici finanziari.   

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail