Sistema arredo, Paolo Borchia lancia il “brand Verona” per rilanciare mobile e marmo

“Un progetto visionario che ambisce a far dialogare due settori di eccellenza del nostro territorio: all’estero, col gioco di squadra, Verona vince”. Paolo Borchia, europarlamentare della Lega/Identità e Democrazia, lancia “Sistema Arredo”, iniziativa che verrà presentata ad imprenditori e amministratori locali giovedì 18 e venerdì 19 novembre, rispettivamente a Sant’Ambrogio di Valpolicella e a Casaleone: “Lavorare assieme per costruire un brand Verona – spiega Borchia – in base ad un’idea di sistema che all’estero può funzionare: inutile pensare di esportare facendo la guerra dei prezzi, abbiamo eccellenze da proporre ma serve fare sistema, puntando su qualità e promozione; il Pnrr prevede risorse per l’internazionalizzazione, la partecipazione a fiere in altri Paesi e per le consulenze mirate. L’obiettivo dell’iniziativa è ambizioso ma non possiamo restare ad aspettare che le conseguenze della pandemia passino da sole”.

L’idea di Borchia ha raccolto l’approvazione di Verona Stone District e Lignum. Secondo Filiberto Semenzin, presidente di Verona Stone District, “ragionare per sistema significa presentare il meglio del proprio saper fare, rivolgendosi ad una fascia alta di mercato, presentando proposte e soluzioni prima ancora che singoli prodotti. Servono passi avanti nel dialogo con il mondo dell’architettura, del design e della progettazione”.

Per Alessandro Tosato, presidente di Lignum, quello del mobile rappresenta “un distretto in grande ripresa, non più legato ad un unico stile ma alla capacità di progettare e realizzare ogni forma di arredo, partendo dal legno massello e abbinandolo ad ogni forma di materiale; in pochissimi chilometri di distanza abbiamo un altro meraviglioso distretto come quello della pietra e del marmo con cui interagire”.

Nicolò Fazioni, direttore di Lignum, auspica “una sinergia fortissima con Verona Stone District, presentandoci come Sistema Arredo, per offrire in un unico polo e brand territoriale tutta la forza e la pluralità della nostra filiera. Al nostro fianco servirà il sostegno dell’istituzione pubblica regionale ma anche di quelle locali, cui chiediamo di compattarsi per spingere la ripartenza: un unico territorio, forte e capace di attrarre”.

Nel corso delle due serate interverranno Elio Maria Narducci, segretario generale della Camera di commercio per la Germania di Francoforte e Attilio Zorzi, ricercatore universitario e consulente sulla finanza agevolata.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail