afghanistan 9 results

Gli italiani in missione nei diari di un giornalista-soldato: Paolo Rolli: “Dopo l’Iraq, oggi in Ucraina rivedo i Balcani”

(di Stefano Tenedini) “Durante la Guerra fredda quel che sta accadendo tra Russia e Ucraina sarebbe stato lo scenario più probabile, almeno all’inizio: quel conflitto simmetrico con due fronti contrapposti che l’Europa e la Nato temevano, ma per il quale ci stavamo preparando fin dalla conclusione della Seconda guerra mondiale. Noi italiani avremmo cercato di fermare il Patto di Varsavia sulla Soglia di Gorizia: di quel probabile attacco ci siamo preoccupati per decenni, ma non è mai ...

Il dramma dell’Afghanistan nell’opera “Herat ora nona” in mostra in Municipio

Un Cristo sulla croce privato delle braccia, al suo capezzale donne velate dal burqa blu. E’ di forte impatto l’installazione artistica che da domani fino al 18 dicembre viene ospitata in municipio, nella sala al primo piano collegata all’atrio. Si tratta di "Herat. Ora Nona", opera del maestro scultore Ernesto Lamagna, accademico pontificio dei Virtuosi al Pantheon. L’Opera – che di recente è stata esposta al Mart di Trento e Rovereto su invito di Vittorio Sgarbi – arriva a ...

Afghanistan. La domanda che ci dobbiamo fare

La precipitosa ritirata degli Americani dall’Afghanistan e il salvataggio dei profughi ci hanno fatto perdere di vista il problema principale che si pone di fronte alla sconfitta dopo vent’anni di una guerra fatta in nome della democrazia e della libertà. La domanda che ci dobbiamo fare è questa: si può esportare la democrazia con le armi? E ancora: si può imporre con la forza un sistema che se funziona dalle nostre parti non è detto che funzioni ovunque?  I fatti hanno detto ...

La “buona destra” si schiera con Biden. Che scarica a noi il “dividendo” della fuga da Kabul

Stavolta abbiamo fatto bella figura. Abbiamo smentito l’immagine degli italiani inaffidabili ed anche un po’ vigliacchetti - come mirabilmente rappresentato da Alberto Sordi- che nel momento del bisogno se la svignano e…tanti saluti. Stavolta no. Abbiamo mantenuto gli impegni e abbiamo tutelato fino in fondo buona parte di quegli afgani che avevano collaborato con noi e li abbiamo portati in Italia sani e salvi. Se restavano li avrebbero fatti fuori come collaborazionisti.Questi sono ...

Anche a Verona e in Veneto i profughi afghani

Domani si terrà il vertice regionale delle prefetture del Veneto per redigere, su direttiva del Ministero degli Interni, il piano per accogliere un centinaio di profughi provenienti dall’Afghanistan che sono già giunti a Roma, all’aeroporto dio Ciampino, trasportati dal ponte aereo dell’Aeronautica Militare da Kabul. Si tratta per lo più di famiglie. Il piano regionale dovrebbe prevedere l’accoglienza nella nostra provincia di 5 profughi, mentre a Treviso ne arriveranno una trenti...

Armiamoci e partite

I democristiani "otto-settembre" che si nascondono nei CinqueStelle, come Giuseppe Conte, e i "rivoluzionari di cartone" come Di Battista, sempre nei CinqueStelle, vogliono un dialogo coi talebani, questa forza del male che ha ripiombato il mondo nella paura del terrorismo. Solo gli ultimi di una lunga catena di uomini di governo (non di Stato, quelli sono altra cosa) che nella più totale assenza di formazione militare hanno guidato, o vogliono guidare, Paesi ed eserciti nella lotta. Non è ...

Urso convoca il COPASIR per l’Afghanistan. Mentre il Parlamento è in ferie.

Urso, neo-presidente del COPASIR, ha convocato d’urgenza il Comitato di Controllo sui Servizi Segreti per domani 18 agosto per l’audizione della Direttrice del DIS ( Dipartimento Informazioni e Sicurezza) Elisabetta Belloni. Una decisone che denota senso di responsabilità, specie se si considera che il Parlamento è in ferie. Ciò è stato fatto notare dal capogruppo dei senatori di Fratelli d’Italia Luca Ciriani, lo stesso gruppo parlamentare cui appartiene Adolfo Urso presidente ...

Kabul, la volpe e l’uva

Non ha fatto in tempo a cadere Kabul che subito s’è messa in moto la macchina del mainstream mediatico per far sapere che in fin dei conti non è che gli Americani abbiano perso la guerra, no. Semplicemente si sono stufati e hanno preferito lasciare l’inestricabile matassa afghana a Russi e Cinesi. Se la sbrighino loro. Troppo poco per giustificare una guerra durata 20 anni. Ancora meno per nascondere una figuraccia epocale.Stando alla narrazione corrente gli Usa sarebbero andati fin ...

I Talebani si riprendono l’Afghanistan con l’appoggio della popolazione. Ma che cosa c’avevano raccontato?

Ogni giorno vengono riportati i bollettini di guerra dall’Afghanistan dove i Talebani, dopo la ritirata degli Americani, si stanno riprendendo rapidamente tutto il paese, città dopo città. Nel giro di un paio di mesi arriveranno a Kabul. Hanno gioco facile: godono dell’appoggio della popolazione. Lo dicono le agenzie occidentali. Ma come? I Talebani non erano dei fanatici reazionari e violenti? Era per liberare da loro l’Afghanistan che gli Americani avevano iniziato una guerra durata ...