Covid 203 results

I contagi sul plateau vanno a denti di sega: ieri giù, oggi si

Sul plateau della curva dei contagi i denti di sega, cioè il su e giù dei nuovi casi. E se ieri i positivi e i ricoveri erano in calo, oggi, riferiti ai dati delle ultime 24 ore, sono di nuovo in ascesa: +24.312. Grave anche la situazione dei decessi: 53 solo ieri, che portano il totale a superare i 13 mila morti. Aumentano anche i ricoveri sia a livello regionale che a livello locale. I degenti nei reparti non critici degli ospedali veneti sono 1830  (+125 ), mentre nelle terapie intensive ...

Oggi parte nelle farmacie il tampone “in uscita” con qualche disguido d’ordinaria burocrazia

Dopo le polemiche di ieri e dell'altro ieri per la falsa partenza dei tamponi “in uscita” in Veneto che ha creato dei disagi sia ai cittadini che alle farmacie la Regione Veneto ha comunicato quanto segue: “Dopo il via libera del ministero della Salute all’uso dei test antigenici di prima generazione, attualmente in uso alle farmacie, ai medici di famiglia e ai pediatri di libera scelta, anche per determinare la guarigione dal Covid-19 e la fine del periodo di isolamento, abbiamo ...

Trasferta prolungata in Oman per 13 lavoratori della Fondazione Arena positivi. Ma la “vacanza” forzata la paga l’assicurazione.

Per 13 lavoratori della Fondazione Arena che hanno partecipato alla tournée in Oman “vacanza” forzata” di una settimana. Al momento di imbarcarsi sull’aereo per tornare a Verona sono risultati positivi e quindi non è stato consentito loro di partire e devono stare altri 7 giorni in un hotel di Muscat, la capitale del Sultanato. Potranno partire solo dopo che si sono negativizzati. Non dovranno però pagare l’albergo di tasca loro. Nè lo dovrà fare la Fondazione Arena. Per poter ...

Per chi ha fatto la terza dose verrà eliminata la scadenza del green pass. Verona nella classificazione delle province è in “crescita frenata”

Si va verso una proroga della validità del green pass per chi ha fatto la terza dose. La somministrazione del booster (3^ dose)  è cominciata a metà settembre. Quindi a metà marzo quelli che l’hanno fatta per primi avrebbero il green pass scaduto nonostante abbiano fatto tre dosi e non ci sia alcuna indicazione per un'eventuale 4^ dose. Sorgerebbe allora il problema della loro posizione. A sbloccare la situazione potrebbe esserci una raccomandazione dell’Ue che stabilisce  ...

Covid: continuano a calare contagi e ricoveri

Sono 1.008.962 i Veneti che sono stati colpiti da Cvid dal febbraio 2020 ad oggi. Un quinto della popolazione, visto che gli abitanti della nostra regione sono poco meno di 5 milioni. Se a questi s’aggiunge quell’84,5% dei veneti  che ha ricevuto almeno una dose si può considerare considerare che  la quasi totalità della popolazione è entrata in contatto col virus. Ciò non toglie che ci si possa re-infettare. Si calcola che il 2% sia stato colpito dal Covid per la seconda volta. ...

Stiamo per imboccare la discesa nella curva dei contagi. In calo netto i ricoveri

18.773 i positivi riscontrati nelle ultime24 ore in Veneto con un’incidenza del 22%. Deciso calo nei ricoveri: -21 nei reparti medici dove i pazienti Covid sono1.744, -14 nelle terapie intensive dove i ricoverato sono 189. In calo anche a Verona: rispettivamente 352 (-5) e 39 (-4). In contrasto con questi dati che fanno ben sperare e che depongono per l’imbocco della gaffe calmate della pandemia, ci sono purtroppo altri 38 decessi, di cui 7 a Verona, che portano il totale dei morti a ...

Verona: non è lockdown, ma paura e quarantene fanno quasi lo stesso effetto

Niente lockdown quest’inverno. Per salvaguardare l’economia s’è preferito soprassedere e agire con provvedimenti parcellari e differenziati. Un po’ come in altri paesi. Han lasciato che la gente passasse le feste e che i ragazzi tornassero a scuola. Insomma, questo giro - che speriamo sia l’ultimo, ma non ci metterei la mano sul fuoco- s’è voluto lasciare una parvenza di normalità. Ma poi, se non proprio lockdown non è, un mezzo lockdown lo stiamo vivendo lo stesso. Stavolta ...

La curva dei contagi e dei ricoveri tende a calare. Ma sempre troppi morti

Lieve calo dei contagi oggi in Veneto: sono 19.117 contro i 21.833 di ieri. Ci sono però altri 26 morti.12.888 dall'inizio della pandemia. Diminuiscono, anche se di poco, i ricoveri in ospedale:  1.765 (-41) i letti Covid occupati in area medica e 203 (-1) in terapia intensiva. Diminuiscono i contagi anche a Verona: ieri sono stati 3.802. Ci sono stati purtroppo altri 3 morti. Cani di 4 i pazienti in area medica mentre aumentano di 2 in terapia intensiva. A livello nazionale l'incidenza ...

Covid in Veneto. La curva dei contagi è sul plateau. Aspettiamo l’inizio della discesa. A Verona diminuiscono lievemente i ricoveri

La curva dei contagi in Veneto, con delle piccole variazioni della curva a denti di sega, rimane sul plateau, ovvero quell’”altipiano” dopo il quale ci si aspetta l’inizio della discesa. Se il picco non è stato ancora raggiunto nei giorni scorsi, dovrebbe essere questione di pochi giorni. Sono 21.207 i nuovi positivi in lieve calo rispetto al picco di ieri. L'incidenza sui 150 mila tamponi effettuati è del 14,87%. Ci sono stati anche 33 morti, che portano il totale a 12.830.   Sono ...

Covid. Calano ricoveri e positivi in Veneto

Come sempre il report dei dati nei giorni festivi è solo indicativo per il minor numero di test. Sono stati 13.094 i nuovi contagi nelle ultime 24 ore. 15 le vittime che portano il totale a 12.725. Nei reparti non critici sono ricoverati 1.735 pazienti Covid (-18), nelle terapie intensive 198 (-7). A Verona  e provincia 2.752 i nuovi positivi. Siamo sempre maglia nera regionale. Oltre 53 mila gli attuali positivi a Verona e provincia. 3 i morti. Sostanzialmente stabile la situazione dei ...

Levata di scudi contro la proposta delle regioni di cambiare il conteggio dei ricoverati Covid

Il Comitato Tecnico Scientifico (Cts), l’Ordine dei Medici e il Gimbe (Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze) sono contro la proposta delle Regioni di non conteggiare come malati Covid quei pazienti che si presentano in ospedale per altre patologie e al tampone vengono rilevati come positivi. Il Ministero della Salute, non chiude completamente all nuova modalità di conteggio. Fa sapere che per ora nulla è cambiato nel modo di conteggiare i ricoverati Covid, ma che l’int...

Pronte le nuove regole nella sanità per far fronte ai ritardi accumulati causa Covid.

Assunzioni, straordinari ben pagati, coinvolgimento del privato. Mentre tutti pensano al Covid ed ai malati Covid non bisogna dimenticare tutti gli altri. L’emergenza sanitaria da pandemia ha provocato enormi ritardi nelle visite e soprattutto negli interventi chirurgici sia perché il personale medico ed infermieristico è stato dirottato sui reparti Covid, sia perché da le strutture, critiche e non, sono state occupate dai lati contagiati. Si rende quindi necessario ed urgente rivedere ...

Il Veneto resta in zona gialla.

Praticamente stabili i contagi nelle ultime 24 ore nella nostra regione: 18.357 ( +401). Sempre alte le vittime: 29, per un totale da inizio pandemia di 12.688  morti.(ieri il totale era a 12.659). Aumentano i ricoveri in particolare nelle aree mediche, dove sono occupati 1727 letti, con 125 pazienti in più. In terapia intensiva i ricoverati sono 208 (+2). A Verona ieri ci sono stati 4 morti. I ricoverati in area medica sono 327 (+27), in terapia intensiva 39 (+2). Zaia ha anticipato ...

Cambia il metodo per contare i ricoverati Covid.

Cambia il metodo per il conteggio dei ricoverati Covid. I pazienti ricoverati in ospedale per cause diverse dal Covid che risultino positivi al Covid, ma asintomatici, anche se in isolamento nel reparto specifico per quella patologia, non saranno conteggiati tra i ricoveri dell'Area Medica Covid. I numeri totali dovrebbero quindi scendere. Esempio: se ti rompi una gamba, ti ricoverano e scoprono che sei positivo, non verrai conteggiato come malato Covid, perché il motivo per cui sei ricover...

L’inutile, pericoloso accaparramento dello Zitromax

Lo Zitromax, azitromicina, antibiotico che viene prescritto per alcune patologie e che si assume in tre dosi, è scomparso dalle farmacie perché la gente, convinta -non si sa perché e non si sa da chi- che serva per curare il Covid se l’è andato a comprare in farmacia per tenerselo a casa perché “non si sa mai”. Gli antibiotici devono essere venduti solo dietro presentazione di ricetta medica. Quindi logica vorrebbe che un’enorme quantità di medici abbia prescritto lo Zithrom...