SAVE Spa 11 results

Aeroporto Catullo, ora siamo alla fuga del socio pubblico pur di non affrontare gli oneri del rilancio

(di Bulldog) L'aeroporto? Non si può fare niente, c'è il Covid! Esatto, anzi, no: sbagliato. Gli scali attorno al Catullo si stanno muovendo ora con decisione per conquistare le compagnie aeree e le tratte turistiche e business per il prossimo trimestre, quando la seconda ondata di pandemia sarà finita. Perchè il Covid prima o poi finirà, mentre non cesserà - anzi aumenterà - la competizione. Vediamo subito chi si sta muovendo: a Rimini c'è pronto un pacchetto di destinazioni che vanno ...

Bertucco: il bluff del Catullo, tutti i soci pubblici vogliono la SAVE al 51%

(di Michele Bertucco) Nella seduta di oggi della commissione, tutti gli enti pubblici presenti (Comune di Verona, Provincia di Verona, Camera di Commercio di Verona e Provincia di Trento) a differenza di quanto sostenuto dalla Lega nei mesi scorsi hanno manifestato la volontà, con varie sfaccettature, che il socio privato Save diventi il socio di maggioranza dell'aeroporto, con il silente assenso dei consiglieri comunali leghisti presenti oggi. La commissione convocata a distanza di ...

Save e AeroGest prolungano l’intesa sino al 30 aprile e si dichiarano in “assoluta sintonia”…

D'amore e d'accordo: i due principali soci del Catullo hanno deciso di andare avanti ancora insieme. Dichiarando una assoluta sintonia sugli obiettivi di sviluppo. Con una nota diffusa alle agenzie di stampa la SAVE veneziana e la società che raggruppa alcuni dei soci pubblici territoriali, han voluto fermare il mare montante di polemiche sulle condizioni attuali dello scalo di Villafranca e su quello di Montichiari. Questo il testo della nota congiunta: «Aerogest e Save, azionisti di ...

Catullo: risanato a fine 2014; affossato a fine 2020. E il Covid non c’entra

Sull’aeroporto Catullo continua assordante  il silenzio degli azionisti pubblici veronesi che domenica vedranno scadere il patto di sindacato in AeroGest, la scatola societaria che raccoglie gli enti territoriali (non tutti, va detto: restano “non vincolate” le quote della Provincia di Bolzano, della Provincia di Brescia e della Fondazione CariVerona) dello scalo. Nessuno ha risposto alle richieste della Lega – che vuole la riscrittura degli impegni dell’azionista privato SAVE ...

Aeroporto Catullo, la Lega non molla e chiede un nuovo management

Un amministratore delegato che si occupi soltanto di Verona-Villafranca ed un manager che segua l'aviation e porti nuove compagnie al Catullo per incrementare le rotte: sono queste le prime due richieste che la Lega (oggi in conferenza stampa tutto lo stato maggiore cittadino a mettere in mora gli alleati di governo) mette sul tavolo della SAVE se vuole confermare che come socio privato (e gestore) dello scalo ha voglia davvero di impegnarsi. Non che sinora abbia dimostrato di seguire con ...

Aeroporto, l’allarme di Bertucco: si sfilano anche le banche

Gennaio rischia di essere il mese del redde-rationem dell'economia pubblica veronese: aumento di capitale in VeronaFiere in stand-by; concessione A22 Brennero in alto mare; rilancio del Catullo ancora da definire per evitare la marginalizzazione imposta dalla Save. Dopo l'intervento di domenica scorsa (qui il suo articolo su L'Adige) il consigliere Michele Bertucco lancia un nuovo allarme: a rischio so anche gli affidamenti della società scaligera. Spiega Bertucco: «Da una comunicazione, ...

La Regione dà 300mila€ alla Save per promuovere gli scali veneti…ma Treviso arriva prima, ovviamente

Arriva la mancia della Regione che concede 300mila€ di fondi pubblici alla Save per una campagna di promozione sulle compagnie aeree per rilanciare gli scali veneti (tutti gestiti dalla veneziana Save): Treviso, Venezia, Verona e Montichiari (anche se sullo scalo bresciano sembra certa la mannaia della chiusura della parte passeggeri, concentrandosi così soltanto sul cargo e quindi non beneficerà del finanziamento). Per Federico Caner, assessore al turismo, comunque «In questa direzione ...

Senza manager e senza progetti: iniziamo a cercare un nuovo partner industriale se non vogliamo veder morire il Catullo

(di Gianni De Paoli) Massimo Ferro, oggi senatore, nel 1998 presidente del Catullo, aveva avuto un'intuizione lungimirante. Aveva capito che in una delle aree più produttive del mondo c'era spazio per due aeroporti: uno per i passeggeri a Verona, centro logistico, turistico, fieristico, crocevia, punto d'incontro e di scambio; uno a Brescia, a marcata vocazione industriale, per le merci. E così, in vista del rifacimento della pista del Catullo, aveva costruito a Montichiari l'aeroporto ...

Il “sistema aeroportuale del Nordest”? non esiste. Per legge

(di Gianni De Paoli) Fra le cose che il Covid ha oscurato ce n'è una che non bisogna dimenticare: la distruzione programmata dell'Aeroporto. Adesso tutti gli aeroporti del mondo sono in crisi. Ma l'emergenza prima o poi finirà. Allora bisognerà risolvere questa situazione che blocca Verona, mette a rischio posti di lavoro e impedisce che se ne creino di nuovi. La dirigenza dell'Aeroporto, appiattita sugli interessi della veneziana SAVE, si sforza di vendere ai veronesi il disastro come se ...

Catullo, arriva la ciambella dello Stato. E anche Atlantia (Benetton) si fa avanti

Il cupo scenario dell'Aeroporto Catullo per il bilancio 2020 e un difficile 2021 si è improvvisamente rischiarato in queste ore. Due i fatti salienti: in Commissione Bilancio della Camera sta passando la creazione di un fondo da 500 milioni€ per ristorare le società aeroportuali che hanno i finger deserti da quasi un anno. Il fondo è già passato in Commissione trasporti e ora, alla Commissione Bilancio, è stato recepito da un emendamento del Pd. Per Gianni Dal Moro, il Ministero dei ...