Povegliano, elezioni comunali 2021: preoccupano i veti incrociati. Marchiori (FdI) invita al dialogo per cambiare passo nella continuità

In questi mesi il circolo di Fratelli d’Italia di Povegliano ha lavorato per le prossime elezioni comunali, posticipate all’autunno e «preoccupano i veti incrociati tra le tre componenti di maggioranza» così Diego Marchiori, presidente della locale sezione del movimento guidato da Giorgia Meloni. 

«L’Amministrazione comunale esce da una grave situazione di gestione del bilancio subito seguita dalla pandemia e dalla crisi. Va dato merito al sindaco Lucio Buzzi, e alla maggioranza, del lavoro svolto e applaudiamo agli stanziamenti approvati nell’ultimo Consiglio per il sociale, scuola e cultura, oltre che per le opere pubbliche, ma» prosegue Marchiori «si rende necessario un cambio di passo per proiettare Povegliano Veronese nel futuro in un momento di grave incertezza per le imprese, i lavoratori, le famiglie, i giovani, gli anziani. Lo chiedono i cittadini con cui abbiamo parlato». 

«Il circolo sarà presente con un banchetto per sabato 29 maggio ai campi sportivi, la mattina, e in piazza il pomeriggio. È solo l’inizio di un tour che ci porterà in tutto il paese, tra i cittadini» avvisa il presidente.

«Abbiamo un dialogo con i due gruppi civici guidati da Guadagnini e Biasi, ma per ora nulla di sostanziale e le elezioni si avvicinano. Siamo aperti al dialogo con tutte le forze civiche e politiche presenti in paese, poiché dalla crisi economico-sociale, conseguente alla pandemia, si deve uscire tutti insieme. Nessuno deve restare indietro! Neanche chi la pensa diversamente da noi» chiosa Marchiori. 

Fratelli d’Italia conferma il proprio lavoro per trovare coesione, entusiasmo, creatività per affrontare i prossimi cinque anni di governo, e si pone come facilitatore per raggiungere un’intesa che – non è da escludersi – possa trovare nuovi protagonisti per guidare il Comune. 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail