Legname dei fiumi, nel Veneto d’ora in poi lo raccoglieranno gli agricoltori

“Finalmente gli agricoltori si riappropriano di un ruolo che gli era stato negato da tempo: potranno, infatti, da oggi, grazie ad un emendamento della Lega, raccogliere legname da fiumi, laghi e torrenti. Non solo, in questo modo, riconquisteranno un atavico legame col territorio, ma diventeranno anche i veri protagonisti nella sua salvaguardia. Ricordo, infatti, che il legname abbandonato nei fiumi o nei torrenti, può essere causa di straripamenti e allagamenti e, pertanto, di una grave ferita al territorio. L’emendamento della Lega segna uno spartiacque tra un ambiente in cui si interveniva dopo la sciagura climatica e un ambiente in cui si fa davvero prevenzione per il bene dell’intera comunità”.

L’Assessore regionale veneto all’Agricoltura, Federico Caner, “esprime la sua piena soddisfazione per un documento, a firma del Carroccio, che dimostra con i fatti come il territorio, con le sue risorse, sia un bene prezioso e pienamente oggetto di attenzione”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail