Lucense 1923, i nuovi soci potranno comprare quote della centrale idroelettrica di Montorio investendo nelle rinnovabili

Al via l’attività di sottoscrizione delle quote relative al 2021 della centrale idroelettrica Lucense 1923, sita a Montorio (VR), che produce energia nel rispetto dell’ambiente sfruttando il salto d’acqua del torrente Fibbio. Come descritto nel sito www.lucense1923.it, la centrale, inaugurata nel 2016, ha una potenza nominale di 112 kW e produce annualmente circa 500.000 kWh, pari al fabbisogno energetico di 200 famiglie, evitando emissioni in atmosfera di circa 350 tonnellate di CO2 all’anno. Un’opportunità per i cittadini ed imprese del territorio desiderosi di investire nella produzione di energia da fonte idroelettrica e nella tutela dell’ambiente: i soci potranno autoprodurre l’energia necessaria per i loro consumi, abbattendo i costi energetici della propria famiglia o impresa.

Diverse le possibilità riservate ai nuovi soci: sarà infatti possibile acquistare sia quote denominate “lampade” per coprire l’intero fabbisogno energetico o delle quote più piccole, denominate “lampadine” o “candele”, per fare un solido investimento finanziario e partecipare ad una iniziativa di valorizzazione del territorio. Tutti i nuovi sottoscrittori, diventando soci della società, godranno di importanti vantaggi. La centrale, infatti, gode di importanti incentivi statali fino al 2035. Ogni anno inoltre, in primavera, i soci, in base all’andamento della produzione, riceveranno un riconoscimento in denaro per remunerare il proprio investimento e abbattere parzialmente o totalmente il costo della bolletta.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail