Meeting di Rimini: questi gli eventi “decentrati” delle tre giornate veronesi

C’è anche Verona fra le 85 città italiane e le 12 nazioni, dalla Russia all’Argentina, coinvolte nella speciale edizione del Meeting di Rimini 2020, in programma a partire da oggi fino a domenica 23 agosto. Una ricca carrellata di appuntamenti che, quest’anno, oltre alle iniziative realizzate al Palacongressi della cittadina emiliana, propone eventi ed incontri, collegati alla manifestazione, anche in tutte le altre città partecipanti.
Tra questi, le tre giornate veronesi che, dal 20 al 22 agosto, alla Casa Madre Opera Calabriana a San Zeno in Monte, con attività dal vivo, daranno l’opportunità di seguire momenti di confronto diversi, su alcuni dei temi al centro del Meeting 2020, intitolato ‘Privi di meraviglia restiamo sordi al sublime’.

Il programma prevede, giovedì 20 agosto, alle ore 18.30, l’incontro ‘La vita: un mistero’. A seguire, alle ore 21, opportunità di confronto su ‘Da dove nasce la speranza?’. Venerdì 21 agosto, alle ore 19, talk show live a cura di Fondazione per la Sussidiarietà sul tema ‘Ripartire o Rifare?’. A seguire, alle ore 21, l’incontro ‘Privi di meraviglia, restiamo sordi al sublime’.
Per sabato 22 agosto, primo appuntamento al mattino, alle ore 11, su ’50 anni di Regioni: l’architettura dell’Italia alla prova. La repubblica, una e indivisibile, riconosce e promuove le autonomie locali (Art. 5 Cost.)’. Alle ore 19, invece, incontro su ‘Le scuole ripartiranno. Esperienze educative e autonomia’. Alle ore 21, ultimo appuntamento, sul tema ‘Un nuovo giorno per il mondo?’.

Tutte le iniziative saranno realizzate nel rispetto delle misure di sicurezza sanitarie per l’emergenza coronavirus. Gli spazi saranno sanificati prima e dopo ogni incontro. Obbligo di prescrizione online agli eventi e di uso della mascherina e del gel disinfettante anche all’aperto. Accesso consentito fino ad esaurimento dei posti disponibili (massimo 100 persone ad incontro).

Gli eventi sono stati illustrati questa mattina in Municipio dall’assessore alla Cultura, Paola Briani, insieme ad Ermanno Benetti, presidente associazione Rivela, promotrice della manifestazione veronese. Presenti il presidente del Centro di Cultura Europea Sant’Adalberto Carlo Bortolozzo e il presidente associazione Famiglie per l’Accoglienza Marco Mazzi, fra le associazioni coinvolte nell’iniziativa.

“Una bella opportunità – sottolinea l’assessore –, che inserisce Verona fra le 85 città italiane coinvolte nella speciale edizione del Meeting di Rimini di quest’anno. Un appuntamento importante, la cui realizzazione, fino a qualche mese fa, sembrava impossibile. L’incertezza generata dalla pandemia deve essere superata anche attraverso nuove occasioni d’incontro, che consentano alla città di aprirsi al mondo e di tornare a vivere”. Informazioni e programma completo della manifestazione veronese sul sito www.rivela.org.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail