Paolo Borchia, serve un bagno di umiltà per l’Unione Europa: ora pensi alla gente comune

“Non ci sono più dubbi: il Green deal è fuori dalla realtà e sta diventando una questione per ricchi. L’obiettivo è condivisibile, il percorso e gli strumenti non più”. Così Paolo Borchia, europarlamentare della Lega e coordinatore Id in commissione per l’industria, la ricerca e l’energia (Itre), nel suo intervento durante la sessione plenaria.

“È stata scatenata per anni una guerra al gas che ha ridotto gli investimenti e ha portato il nostro Continente sempre più dipendente dalla Russia. Non possiamo più aspettare, adesso serve un bagno di umiltà e di realismo. l’Unione decida se vuole continuare ad agire come un circolo ristretto per ricchi e viziati o, al contrario, abbandonare l’overdose di ideologia e iniziare a lavorare per la gente comune”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail