Agec, ecco come crescono i premi nella Refezione scolastica

La costituzione quest’anno del Fondo Salario Accessorio – che ha chiuso un vuoto normativo interno lungo ben 11 anni – e il raggiungimento di un primo accordo sindacale sul contratto integrativo e sulla valutazione delle performance nel servizio della Refezione scolastica, hanno permesso ad AGEC di eseguire una prima proiezione sul valore dei nuovi Premi di risultato individuali che verranno corrisposti ai Dipendenti nel 2022, dopo l’approvazione del Bilancio 2021.

Come ci si aspettava, il nuovo quadro normativo porta a sensibili miglioramenti per i Dipendenti di AGEC: ad esempio le proiezioni del premio di risultato medio con i dati disponibili vedranno ai 249 dipendenti full-time riconoscere un premio medio compreso fra 1300/1400€ rispetto agli 800€ incassati mediamente nel precedente esercizio; ai 40 part-time distribuire un premio medio compreso fra 700/800€ a fronte dei circa 500 € medi ottenuti nel recente passato e, infine, ai 34 collaboratori part-time “ciclico” erogare un premio medio di circa 1100/1200€ a fronte dei 600 € medi ricevuti precedentemente. La cifra che verrà esattamente corrisposta sarà ovviamente calcolata individualmente, sulla base delle singole performance.

«Al di là dei valori, che pure sono importanti in quanto salario accessorio – sottolinea il presidente di AGEC, Maurizio Ascione Ciccarelli – quello che va sottolineato è che questi sono premi pienamente legittimi, che nessuno potrà mai contestare o revocare, dato che sono frutto di una corretta applicazione delle norme che chiedono sia la costituzione in bilancio di un Fondo specifico, sia un chiaro metodo di calcolo delle performance individuali. AGEC ha lavorato per questo, ha realizzato questi strumenti, ne ha incrementato la dotazione economica, ed oggi è pronta a riconoscere in busta paga il grande impegno e la professionalità espressi dai suoi Collaboratori in questo periodo molto difficile di pandemia».

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail