Arrestato per rapina impropria all’Adigeo

È stato arrestato dagli agenti delle Volanti lo straniero di 23 anni che ieri, pochi minuti dopo aver tentato un furto in un negozio all’ “Adigeo”, si è reso responsabile di una rapina impropria all’interno di un altro punto vendita. I poliziotti sono intervenuti intorno alle 18.30, a seguito della segnalazione di un tentativo di furto all’interno del negozio “Piazza Italia” da parte di un giovane, che era poi riuscito ad allontanarsi dal punto vendita. Secondo quanto accertato sul posto, il ragazzo, dopo aver prelevato alcuni capi di abbigliamento dagli scaffali, è entrato all’interno di un camerino e ha rimosso le placche antitaccheggio. Vistosi scoperto dall’addetto alla vigilanza che ne aveva notato i movimenti sospetti e lo aveva seguito, il giovane è riuscito a scappare lasciando a terra lo zaino dentro al quale stava riponendo i capi prelevati, del valore di oltre 100 euro. Pochi minuti dopo l’extracomunitario – già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e irregolare sul territorio nazionale – è entrato all’interno del negozio “Bershka”, dove è stato notato mentre asportava le placche antitaccheggio da alcuni capi esposti. Bloccato dall’addetto alla vigilanza, lo ha aggredito con calci e pugni, nel tentativo di dileguarsi, danneggiando anche gravemente un camerino, risultato poi inagibile. Al termine degli accertamenti, lo straniero è stato arrestato per rapina impropria e, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica, dott.ssa Silvia Facciotti, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Questura in attesa del rito direttissimo. Questa mattina, il giudice, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto nei suoi confronti la misura del divieto di dimora nel comune di Verona.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail