Bardolino, venerdì verrà messo in sicurezza il Parco Bassani: verranno tagliati un cedro e un tasso

Bardolino: un cedro (Cedrus Atlantica Glauca) e un tasso (Taxus baccata) presenti nel Parco Bassani, in centro nel paese rivierasco, sono morti e dovranno essere abbattuti a breve. Il rischio che qualche ramo secco cada a terra, ferendo i frequentatori del polmone verde, è reale: perciò il Comune ha disposto un intervento urgente, previsto questo venerdì 15 marzo.
 
Dopo aver ottenuto l’ok a procedere dalla Soprintendenza – poiché il parco ha un vincolo monumentale – per l’abbattimento il Comune si avvarrà della Protezione civile dell’Associazione Nazionale Alpini, Squadra Basso Lago ed entroterra, che farà un’esercitazione sul campo. Al posto dei due esemplari compromessi, nelle vicinanze verranno piantati due alberi della stessa specie, forniti da un vivaio.
 
«È sempre un dispiacere dover abbattere degli alberi, specialmente quando hanno molti anni di vita, ma l’attento monitoraggio e le perizie fitosanitarie svolte hanno decretato che questa soluzione è l’unica possibile – commenta il sindaco di Bardolino, Lauro Sabaini –. Questi due alberi erano nostri “sorvegliati speciali” già da alcuni anni, ma purtroppo la loro condizione di salute gravemente compromessa era incompatibile con ogni possibile cura. Sono arrivati alla fine della loro vita e ora, a malincuore, dobbiamo rimuoverli; al loro posto abbiamo chiesto che vengano subito piantati degli altri alberi, prima della ripartenza della stagione vegetativa».

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail