“Basta menzogne sulle condizioni del Lago di Garda, l’ambasciata tedesca intervenga”. Paolo Borchia, europarlamentare della Lega, spiega i motivi alla base della lettera inviata alla Rappresentanza diplomatica tedesca a Roma. “Inaccettabile la descrizione del Lago promossa dai media tedeschi: le attività balneari sono sicure, basta un minimo di buonsenso. Non possiamo lasciare che qualche testata straniera, a caccia di scoop facili, metta a repentaglio il lavoro costruito in decenni dal nostro settore dell’accoglienza”, spiega Borchia in riferimento al falso allarme lanciato nei giorni scorsi dal quotidiano Bild. “Dopo l’inarrestabile sequenza di crisi epocali che sta colpendo il nostro territorio, non possiamo permetterci questo ulteriore scacco, specialmente se frutto di speculazioni. Ci aspettiamo ora che le autorità tedesche facciano la loro parte per ripristinare la fiducia che da sempre lega il turismo nordeuropeo alla Comunità del Lago”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail