Chiude Agsm Lightning. Il bilancio dell’attività svolta

Con la fusione fra le due multiutility di Verona e Vicenza e la costituzione della holding Agsm-Aim cessa di esistere la partecipata Agsm Lighting. Il presidente Alberto Todeschini e il cda fanno il bilancio dell’attività svolta. Sono stati investiti più di 10 milioni di euro nel servizio dell’illuminazione pubblica e per 2,5 milioni di euro nello sviluppo della rete ottica in Verona. Inoltre grande è stato anche l’impegno per far fronte agli ingenti danni causati dal fortunale di domenica 23 agosto 2020. E’ stata esteso il perimetro di gestione del servizio di illuminazione pubblica ad Affi, Angiari, Arcole, Bonavigo, Casaleone, Castagnaro, Castel d’Azzano, Cerro Veronese, Isola Rizza, Legnago, San Mauro di Saline e Villa Bartolomea e la riqualificazione a led è stata completata, ad esclusione di Verona dove si prevede di terminare entro giugno.

E’ stata sviluppata la rete ottica all’interno del Comune di Verona raggiungendo i 400 km di estensione collegando più di 800 dispositivi che danno servizio a clienti istituzionali e business.  Tra i suoi impieghi le fibre di AGSM AIM Smart Solutions che costituiscono la spina dorsale della cosiddetta Rete per i Servizi Territoriali che connette centinaia di dispositivi per il controllo del territorio, tra cui le telecamere di sicurezza urbana.

A breve partiranno i lavori per la nuova illuminazione in Corso Porta Nuova, con un investimento di 265mila euro per l’installazione di 69 pali per un totale di 102 punti luce al fine di illuminare meglio la strada e la parte dei marciapiedi, anche dal punto di vista della sicurezza dei cittadini, e allo stesso tempo per abbattere il consumo energetico. Fra i progetti futuri lo studio realizzato con il Politecnico di Milano per l’illuminazione artistica dei ponti sul Fiume Adige, l’importante infrastruttura per futuri servizi IOT (Internet of Things), in particolare quelli rivolti alla mobilità sostenibile – compreso lo smart parking –, essendo già conclusa la realizzazione della rete a 169 Mhz, il supporto, attraverso l’App “VeronaSmartApp”, alle iniziative del Comune di Verona in ambito mobilità sostenibile e le sperimentazioni in ambito dei sistemi di ricarica elettrica. 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail