Consorzio Bonifica Veronese, parte la manutenzione della rete

(di Stefano Cucco) Dal mese di novembre, durante il periodo di chiusura degli impianti irrigui dopo l’intensa stagione irrigua, il Consorzio di Bonifica Veronese (nato dalla fusione dei comprensori dei tre Consorzi da cui ha avuto origine: Adige Garda, Agro Veronese Tartaro Tione e Valli Grandi e Medio Veronese) mette in campo una vasta opera di manutenzione su impianti e centrali. La stagione invernale è anche occasione per il rinnovo ed il potenziamento degli strumenti e dei macchinari presenti nelle centrali.

Nell’officina di Bosco di Sona sono in fase di ultimazione i venturimetri, strumenti di misurazione della portata delle centrali pluvirrigue di Coronini e Cà degli Oppi nel Comune di Oppeano, che entreranno in funzione con la prossima stagione irrigua. I dispositivi idraulici sono stati volutamente realizzati sfruttando le competenze e l’esperienza del personale consortile in quanto la soluzione in house si è dimostrata fornire risultati di maggiore affidabilità e durata nel tempo, oltre che offrire garanzie di maggiore precisione nelle misurazioni. Gli strumenti sono realizzati totalmente in acciaio inox di elevato spessore. Un problema riscontrato in questa fase di manutenzioni scaturisce dal fatto che l’estate è stata caratterizzata da un’elevata torbidità dell’acqua derivata dal fiume Adige.

Questa condizione negativa ha messo a dura prova sia le vasche dissabbiatrici (per altro già svuotate anche in corso di stagione per garantire un servizio sempre efficiente) che le giranti delle pompe. Per questo motivo la revisione delle pompe impegnerà un operatore tornitore del Consorzio per quasi la totalità del periodo invernale e permetterà di realizzare nuovi rasamenti e di risistemare le giranti usurate. Hanno, infine, preso inizio in questi giorni sull’intera rete a scorrimento gli interventi di tombinamento di alcuni tratti di dispensatori terziari e secondari che necessitano di essere sostituiti. L’obiettivo, come sempre, è quello di arrivare alla prossima stagione irrigua 2022 con gli impianti in stato di perfetta efficienza.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail