La destra avanza in Europa ma rischiamo di avere ancora Ursula

(di Paolo Danieli) L’avanzata della destra alle europee è determinata dalla consapevolezza crescente che il modello degli “Stati Uniti d’Europa” è sbagliato e non s’addice al vecchio continente. Con questo non significa che chi vota a destra, anche quella estrema, non si renda conto della necessità di un coordinamento politico ed economico fra gli stati. Solo che è preferibile il modello confederale, nel quale i singoli paesi mantengono la propria sovranità.

La destra per un modello confederale

Nonostante il martellamento propagandistico orchestrato dai potentati economico-burocratici di Bruxelles, negli europei rimane la consapevolezza che le radici culturali e storiche di ciascuna nazione sono troppo profonde per poter essere annullate da un’omologazione artificiale a base di regole vissute come imposizioni.

Già, imposizioni. Per il semplice fatto che a questa consapevolezza s’aggiunge quella che l’Ue, alla faccia delle elezioni che avvengono ogni 5 anni, non è un’organizzazione democratica. C’è un Parlamento, è vero. Ma le decisioni importanti vengono prese dalla Commissione e dal Consiglio, che non sono organi elettivi. Il Parlamento poi avvalla. Anche perché la maggioranza è sempre quella. Ed anche adesso che la destra avanza si rischia di continuare tutto come prima, con la maggioranza Ursula, di centrosinistra.

Come mai?

Il nodo sta nel Ppe, il Partito Popolare Europeo che da sempre governa con la sinistra. Una grande democrazia cristiana dove dentro c’è un po’ di tutto: dai popolari spagnoli ai cristiano-sociali bavaresi, da Piattaforma civica polacca a Forza Italia, soprattutto formazioni moderate, di centrodestra o di ispirazione cristiana. 

destra avanza

Finora, essendoci a sinistra una forte presenza socialista il Ppe aveva sempre dato vita a un’alleanza di centrosinistra. Vedi Ursula von der Leyen. Ma adesso perché mai dovrebbe scegliere la sinistra?

La partita quindi si gioca tutta al suo interno. Sono le componenti di destra dei popolari che devono sollevare il problema e far sentire la loro voce all’interno di questa specie di Balena Bianca. Forza Italia è fra questi. Gli italiani che l’hanno votata come componente fondamentale delle governo Meloni se lo aspettano.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail