Duomo di Villafranca, concerto dell’Immacolata il 7 e 8 dicembre e raccolta fondi per i Comboniani in Sudan e Uganda

Lo storico Coro Polifonico “Città di Villafranca” in occasione della solenne festività dell’Immacolata Concezione si esibirà mercoledì 7 dicembre ore 20.45 presso il Duomo di Villafranca di Verona e giovedì 8 dicembre sempre per le 20.45 presso la Chiesa di Santa Maria Maddalena a Dossobuono, nel tradizionale concerto dell’Immacolata, con brani polifonici della tradizione corale mariana. I canti di lode alla Santa Immacolata Vergine Maria inizieranno con il “Tota Pulchra” di Monsignor Perosi, e spazieranno dal periodo rinascimentale al contemporaneo accompagnati da intervallati di immagini di opere artistiche sacre e riflessioni curate da Don Antonio Scatolini, volto noto agli appassionati di storia dell’arte, nonché  delegato vescovile per la pastorale dell’arte, docente in diverse facoltà italiane, consulente ecclesiastico del CTG e collaboratore nell’Unità Pastorale di Villafranca.

Il coro polifonico “Città di Villafranca” ha una lunga tradizione che risale ormai al 1968, anno di fondazione ed oggi è diretto dal Maestro Giovanni Tumicelli; il repertorio del coro è prevalente liturgico ma spazia anche in altri generi che vanno dalla polifonia sacra classica al popolare profano e alla lirica.

Durante le due serate saranno raccolti fondi per i progetti dei missionari comboniani nativi di Villafranca di Verona, Padre Salvatore Marrone e Suor Maria Marrone operanti da decenni in Sudan ed Uganda, terre povere e martoriate dove la povertà diffusissima, scarsità di cibo e guerre civili, mettono spesso a rischio la stessa sussistenza umana.

suor Maria Marrone

Suor Maria, nella diocesi di Lira-Aboke, in Uganda assiste tantissimi bambini spesso malati, rifiutati ed abbandonati, senza scarpe, vestiti e cibo ma grazie all’operato dei missionari comboniani riescono a trovano in questo luogo calore cristiano, venendo accolti, accuditi e curati.

padre Salvatore Marrone

Padre Salvatore è parroco a Masalma, la più antica e grande parrocchia cristiana dell’intero Sudan, dove con l’aiuto dei cristiani locali e donazioni riesce a portare avanti due grandi aspetti: la promozione umana e personale, dando la possibilità a tanti ragazzi e famiglie meno abbiente di poter studiare (i comboniani in questa parrocchia gestiscono una scuola che va dalle elementari alle medie), ma soprattutto promuovono la formazione spirituale della comunità cristiana locale, formando catechisti e laici, procedendo alla preparazione ai sacramenti, alle messe domenicali nonché portando sollievo alle persone che soffrono in particolare vedove, orfani ed anziani.

L’assessore Claudia Barbera intervistata per l’evento dichiara “come tradizione la rassegna musicale del Natale viene aperta dal nostro Coro Polifonico che ci accompagnerà per tutto il periodo natalizio in quanto saranno presenti anche al concerto di Capodanno e in quello dell’Epifania, dove per l’occasione si esibirà il baritono Piazzola. Oltre al capoluogo – prosegue Barbera –  il coro ha sempre avuto un’attenzione per le nostre frazioni e per questo li ringraziamo, anche perché dopo la pandemia da covid-19 non era assolutamente facile e scontato portare avanti una programmazione così intensa, tant’è che, grazie alla loro passione, possiamo garantire alla Città di Villafranca una rassegna di così alto livello“.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail