Facebook rimuove rete no-vax che faceva attività di “brigading” sui social

Molestavano sui social medici, politici e giornalisti con innumerevoli post con svastiche dando loro dei “nazisti” costringendoli poi a cancellarli. Questo perché favorevoli o impegnati nella campagna vaccinale definita “dittatura sanitaria”. I no vax autori di queste azioni di molestia fanno parte di un network chiamato “V_V” che raccoglie fra i mille e i duemila account. Facebook, in accordo con i governi e le polizie di alcuni paesi fra i quali lItalia, ha rimosso questo gruppo dai social controllati dalla nuova società che si chiama Meta.

Il movimento “V_V”  nato in Italia e in Francia è al centro di un’inchiesta delle Procure di Genova e Torino. I responsabili della sicurezza di Meta hanno spiegato: “Le persone dietro questa attività hanno fatto affidamento su una combinazione di account autentici, duplicati e falsi per commentare in massa i post di Pagine, realtà editoriali e singoli individui per intimidirli e metterli a tacere. I nostri sistemi automatici e di revisione hanno preso provvedimenti contro i loro commenti e account, per varie violazioni dei nostri standard della community”. In Italia faceva attività di “brigading”, “per commentare in massa, postare massa per molestare o mettere a tacere altre persone”. La rete “V_V“ ha molestato le persone su Facebook, YouTube, Twitter e VKontakte, ma è Telegram la piattaforma usata maggiormente per coordinare gli attacchi.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail