Gasolio nelle acque del Garda a Manerba. Evitato disastro ambientale.

Ieri sulle acque del Lago di Garda si è formata una grande macchia oleosa di gasolio, con l’odore tipico degli idrocarburi, visibile anche da lontano in corrispondenza della sponda bresciana davanti a Malerba.
Il gasolio, circa 3 mila litri, proveniva dalla cisterna di una villetta poco lontana dalla costa. Subito è scattato l’allarme ambientale. Dopo diverse ore di lavoro i Vigili del Fuoco, i Carabinieri Forestali, l’Arpa e gli esperti di i inquinamento ambientale biologico e chimico della <provincia Autonoma di Trento, hanno individuato l’origine dello sversamento e con dei salsicciotti di superficie e dei solventi sono riusciti a contenere la dispersione del gasolio in tutto il Lago. E’ stato così evitato un danno ecologico notevole. Ed anche economico, vista la ricaduta negativa che potrebbe avere sul turismo nel periodo in cui sta per iniziare la stagione. Le acque della sponda veronese fortunatamente sono indenni.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail