Ignoto Militi. Soprattutto per i Draghi-boys a Palazzo Chigi

C’è un genio, pagato decine di migliaia di euro l’anno, che lavora alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e segue, da consulente esperto, la sezione “Valorizzazione degli anniversari nazionali e della dimensione partecipativa delle nuove generazioni” (già il nome di questa sezione la dice lunga…). Risponde direttamente alla ministra per le Politiche giovanili, la grillina Fabiana Dadone, e ad un caposezione, un altro pentastellato da 180mila€ l’anno di retribuzione. Ora questa enorme testa di…portone per celebrare il centenario della deposizione delle spoglie mortali del Milite Ignoto all’Altare della Patria ha creato una immagine grafica che non riprendeva… chessò Maria Bergamas, la madre che scelse i resti da traslare a Roma identificando in essi quelli del proprio figlio, Antonio, caduto nel 1916 e mai più identificato. Oppure, qualche nostro militare della Prima Guerra Mondiale in uno dei tanti teatri di quel conflitto. No quella testa di … – altro modo per definirlo non c’è – ha scelto un’immagine di militari statunitensi della seconda guerra mondiale ed una carta geografica che tutto è tranne il Nordest d’Italia. Oggi hanno comunicato che il genio si è dimesso. Non si è dimesso chi ne guidava le mosse, né chi l’ha assunto in quella posizione. Non ci hanno detto neppure di cosa – esattamente – era esperto il genio.

Della stronzata se n’è accorta l’opposizione parlamentare, Giorgia Meloni per l’esattezza, e non la struttura di guida del Paese. Ora, è evidente che nei pentastellati (ma non solo) manca la cultura dello Stato, della storia patria, e mi rendo conto che parlare di Milite Ignoto ad un Paese che guarda il “grande fratello” dal buco della serratura è fiato sprecato; mi rendo conto che per questi imboscati una divisa vale l’altra, ma ci sono 600mila famiglie italiane che non hanno visto tornare i propri figli nel 1918; ci sono 250mila famiglie che non hanno visto tornare i propri figli nel 1945; ci sono mille famiglie che non hanno visto tornare i propri figli da decine di “missioni di pace”: tutte azioni militari e guerre ordinate dalla Presidenza del Consiglio pro-tempore. Come cazzo fate a commettere errori così?

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail