Il ringraziamento del sindaco e di tutta la comunità a Sos-Valeggio per i 35 anni di attività

Sabato la comunità di valeggiana ha ringraziato Sos-Valeggio per i 35 anni di attività al servizio dei cittadini. Il sindaco Alessandro Gardoni ha definito i volontari “insostibuibili, preziosi, unici, altruisti, disponibili, sempre pronti ad aiutare e tanto altro”. Durante la serata sono stati rivissuti con una certa emozione tutti e trentacinque anni di storia del Sos-Valeggio, ricordando con riconoscenza chi l’ha fondato e tutti coloro che con la disponibilità e il sacrifico, giorno dopo giorno, l’hanno portato alla realtà straordinaria di oggi.

Sos Valeggio è un’associazione di volontariato costituita da un gruppo di circa 200 Volontari che prestano servizio di pronto intervento sanitario con ambulanze attrezzate “classe A” sul territorio di Valeggio e di tutta la provincia di Verona. Ha iniziato come sede staccata della Croce Verde di Verona e nel 1997 si è costituito in Associazione autonoma denominata Sos Volontari Valeggio, regolarmente iscritta all”Albo Regionale delle  Associazioni di P.A.V. con un numero di classificazione VR 0345. “Ricorderò sempre – ha detto il sindaco Alessandro Gardoni- tutto quello che hanno fatto per Valeggio durante la pandemia. Grazie a tutti! Dal Presidente Thomas Zilio, a chi l’ ha preceduto e a tutti i volontari, nessuno escluso”. “Valeggio è una grande comunità – ha concluso il sindaco- ed è emerso ancora una volta in una serata dove sono state citate tutte le associazioni, che tanto hanno fatto e continuano a fare per Valeggio. Sono orgoglioso quindi di essere il sindaco di una comunità straordinaria come quella valeggiana”.

Da parte sua e a nome di Sos-Valerggio il presidente Thomas Zilio ha ringraziato per l’apprezzamento: “grazie Alessandro per le belle parole, e ringrazio tutti per le altrettanto belle parole spese per l’associazione che ho l’onore di rappresentare. Questo “tifo”, per dirlo in senso sportivo, verso di noi non fa altro che spingerci a migliorare ogni giorno di più. Grazie mille a tutti”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail