Il Verona batte il Bologna 2-1 e avanza ancora in classifica

Al 13° Gunther sbaglia malamente un colpo di testa, la palla va a Orsolini che si coordina e segna un bel gol. Il Bologna resta il vantaggio per più di mezz’ora, nella quale il Verona ha il doppio di possesso palla e gioca anche bene, a parte le solite incertezze difensive. Ma al 38° sulla solite azione da sinistra Caprari pareggia con un gol di tacco. Alla fine del primo tempo la palla, per uno svarione del centrocampo bolognese, va ad Ilic che corre da solo verso la porta ma viene falciato prima che riesca a tirare. E’ una chiara occasione da gol ed il fallo è da espulsione, ma l’arbitro, che pochi minuti prima aveva ammonito Simeone per un nonnulla, tira fuori solo il cartellino giallo.

Nel secondo tempo l’Hellas scende in campo determinato a vincere ed è un attacco continuo. ad un quarto d’ora dalla fine Tudor sostituisce Simeone e Veloso, stremati, con Kaliinic e Bessa. Ed è Kalinic grazie ad un assist perfetto di Lasagna che con un colpo di testa magistrale schiaccia la palla in rete e fissa il risultato sul 2-1 per il Verona che sale in classifica a 33 punti. L’obiettivo è sempre la salvezza, ma l’Europa è a portata di mano. Migliore in campo Barak.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail