K-Adriatica e Agroservice leader per le sementi da grano. Risposta concreta alla crisi creata dalla guerra in Ucraina

Un’importante novità nel mercato dei cereali italiani con la nascita di una nuova realtà che risponde in modo concreto alla crisi del grano scatenata dalla guerra in Ucraina. K-Adriatica e Agroservice si alleano per diventare leader del settore. Il nuovo gruppo Agroservice Spa e Società Produttori Sementi Bologna, con i due marchi ISEA e PSB, entra nel mercato italiano ed estero come società leader per il frumento duro, arrivando a detenere in Italia una quota del 35,8%, e con i marchi Isea e Veneto Sementi per il frumento tenero una quota di mercato pari al 20%.

Con questa sinergia prende il via il nuovo gruppo formato da K-Adriatica, specializzata da oltre 50 anni nello sviluppo di fertilizzanti e soluzioni per la nutrizione delle piante, con sede a Loreo in provincia di Rovigo. K-Adriatica ha al proprio interno Agroalimentare Sud e Ista Veneto Sementi, importante realtà per la ricerca e il miglioramento genetico di specie vegetali, oltre che nella selezione di sementi, con sede a San Nicola di Melfi in provincia di Potenza. Inoltre è presente Agroservice, azienda di San Severino Marche (Macerata), specializzata nella ricerca, produzione e commercializzazione di sementi agricole che ha acquisito a inizio anno la PSB (Produttori Sementi Bologna).

L’AD Giovanni Toffoli
Uno degli stabilimenti di K-Adriatica

“Questo accordo mira a sviluppare un nuovo gruppo italiano con l’obiettivo di aumentare la produzione e la commercializzazione delle sementi di qualità di frumento duro e tenero proprio nel momento in cui, a causa della guerra tra Russia e Ucraina, il nostro Paese ne ha maggiore necessità”, sottolinea Giovanni Toffoli, amministratore delegato di K-Adriatica. “L’Italia, infatti, importa oltre il 60% del proprio fabbisogno di grano per la produzione di alimenti. È necessario che il nostro Paese ampli la produzione di questi cereali per una maggiore autonomia e per non dipendere dall’estero. Con Agroservice abbiamo anche costituito lo scorso dicembre Farine Srl per lo sviluppo di farine a base di beta-glucani altamente digeribili e di prodotti a base di grano monococco”.

Numerose le varietà di sementi commercializzate dal gruppo e prodotte in tre poli (Argelato a Bologna, San Severino Marche e San Nicola di Melfi). Tra queste, oltre al frumento duro con 40 varietà e a quello tenero con 30 varietà, anche orzo, triticale, avena, farro, grano monococco, orzo b-glucani, cece, favino, pisello proteico, lenticchie, lupino, soia, erba medica, cartamo e girasole.

“Grazie a questa nuova importante sinergia“, aggiunge Tommaso Brandoni, presidente e amministratore delegato di Agroservice e Società Produttori Sementi Bologna – siamo orgogliosi di poter offrire al mercato un ampio portfolio varietale, che punta alla valorizzazione del made in Italy e alla costante ricerca sempre più mirata a soddisfare le specifiche esigenze del mercato italiano e internazionale”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail