La forza della vita nelle opere di Elisabetta Vanzetti

(Di Daniela Munaretto). Da vedere la mostra della pittrice veronese Elisabetta Vanzetti nella chiesa di San Pietro in Carnario in Piazza in Carnario, in pieno centro storico, che rimarrà aperta fino a sabato 28 maggio. Non poteva scegliere una location migliore per rappresentare la sua arte. Quando si entra in questa chiesa si sente un senso di calma e pace interiore. Lei, come racconta, è sempre stata ispirata dalla filosofia buddista, perché è una filosofia di pace e serenità. La caratteristica dei suoi quadri è la positività trasmessa attraverso la luce e colori molto intensi. Tra i vari quadri spicca un albero con foglie variopinte con colori vivaci e con una luce intensa che rappresenta l’uomo e la vita. La pittrice trasmette con le sue opere un messaggio di ricerca della fede, della pace trattando anche i tormenti umani ma sempre con un senso di positività e speranza. Il messaggio è molto diretto e forte e vi resterà impresso nell’anima e nel cuore. Uscirete dalla mostra con uno spirito nuovo e positivo che è molto utile in questo periodo in cui siamo sommersi da negatività e dolore. Si può vedere in queste opere un ottimo simbolo di rinascita dell’arte e dell’artista come tale che ha sofferto forse più di altri l’isolamento e il dramma della pandemia vivendo solo di pittura e arte. Mi è rimasto impresso nella mente il momento in cui il mio sguardo s’è posato su una rosa sbocciata che faceva capolino dalla fessura di un muro e ho pensato a quando grande e forte sia la natura che riesce a rinascere sempre anche nei luoghi più impervi e ho capito che lì era rappresentata “La forza della vita”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail