La Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne a Verona

Il 25novembre è la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne. In tutta la città eventi, spettacoli e incontri con  slogan “Esci dalla violenza, chiama!”. Mercoledì 24 alle 18.30 alla Sala Civica di Avesa, presentazione del libro “Ritratti. Storie di donne e uomini. Cronache e riflessioni, incontro”, scritto da Feliciana Guerra. L’incontro, che sarà moderato dalla giornalista Laura Perina, è promosso dalla Seconda Circoscrizione. Giovedì 25 novembre: alle 16 al Parco S. Teresa in Borgo Roma, verrà inaugurata una panchina dipinta dalle donne con apposizione della targa del Telefono Rosa. L’iniziativa, promossa da Nuova Acropoli Verona O.d.V., vedrà la partecipazione dell’assessore alle Pari opportunità Francesca Briani e del presidente della Quinta Circoscrizione Raimondo Di Lara.

Alle 20.45 alla Sala Civica Ponte Crencano recital “Libera di essere – Just like a woman”, dell’associazione Teatrale La Pocostabile, un gioco delle parti tra sottile ironia e realismo presentando le contraddizioni della nostra cultura e società quando si parla di donne, di fatti di cronaca così eclatanti da muovere le coscienze e liberare consapevolezza e responsabilità. L’evento è promosso dalla Seconda Circoscrizione.

Alle 21 al Teatro Parrocchiale S. Giovanni Evangelista andrà in scena lo spettacolo teatrale-recital Malamore, liberamente tratto da “Ferite a morte” di Serena Dandini, prodotto dall’associazione Estravagario. Venerdì 26 novembre alle 20 al Cinema Teatro Nuovo San Michele,la Settima Circoscrizione propone la visione di film e lettura di poesie sulla violenza alle donne con Silveria Gonzato Passarelli. Due gli appuntamenti di domenica 28 novembre. Alle 16, in Sala Civica Ponte Crencano verrà proiettato il film d’animazione “Ribelle – The Brave”, promosso dalla Seconda Circoscrizione in collaborazione con Fondazione Aida, che racconta la storia dell’anticonvenzionale principessa Merida, abile con l’arco e coraggiosa, insofferente alle regole e ai doveri dei reali, tra cui il futuro matrimonio che presto l’aspetta.

 Alle 17 al Teatro Camploy la Prima Circoscrizione e la Nuova Compagnia Teatrale promuovono “L’amore che non è”, spettacolo teatrale tratto dal libro del direttore della Scuola di Polizia di Stato di Peschiera Gianpaolo Trevisi, un racconto di frammenti di vita, esperienze tragiche e a volte fatali, attraverso storie diverse, conosciute realmente nello svolgimento della professione.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail