Marco Rigo entra nella Lega: da presidente della Pro Loco ha lanciato più progetti, l’ultimo per una Verona con 100mila alberi in più

Marco Rigo, 28 anni, entra a far parte della Lega. L’annuncio in una conferenza stampa che si è tenuta in Piazza Cavalleri in Borgo Trieste i vertici del carroccio scaligero, presenti tra gli altri il commissario provinciale Nicolò Zavarise, il candidato vicesindaco Roberto Mantovanelli e Chiara Galli, segretario della sezione di Borgo Venezia.

Consulente informatico e amministratore di condominio, Rigo è consigliere uscente della sesta circoscrizione e negli ultimi tre anni è stato presidente della Pro Loco di Verona, carica che lascerà a breve per dedicarsi all’attività politica all’interno della Lega. Un cammino importante il suo che lo ha portato dal 2019 ad una strettissima collaborazione con l’amministrazione comunale e in particolare con l’assessorato al commercio guidato da Nicolò Zavarise, sinergia che ha fruttato numerose iniziative e manifestazioni che si sono sviluppate esclusivamente nei quartieri. Attività che sono partite nei momenti più difficili del lockdown, come il progetto di “Bottega amica” e continuate nel tempo con numerose manifestazioni che hanno animato tutte le piazze cittadine.

Il clou sono stati i Mercatini di Natale, che per la prima volta quest’anno sono stati portati anche nei quartieri con ottimi risultati in fatto di presenze, oltre 7 mila quelle complessive. In tutto circa una quarantina gli eventi pensati esclusivamente per i quartieri, che hanno compreso le notti bianche, il luna park «VeronaLand“, che si è svolto allo Stadio, il «Borgo dei Balocchi» che si sta svolgendo in questi giorni nel quartiere Santa Croce e che ha già portato in piazza tra domenica e lunedi oltre cinquemila persone. Format molto apprezzati e riconosciuti a livello regionale, che ambiscono a diventare punti fermi nel panorama delle manifestazioni cittadine.

«Tutte queste iniziative” ha spiegato Marco Rigo “ci hanno permesso di lavorare concretamente per migliorare la vivibilità dei quartieri aggregando persone e offrendo opportunità commerciali alle attività del territorio. Organizzazione e forza di volontà che ci hanno permesso di formare una squadra di persone competenti che è riuscita in poco tempo e nonostante gli effetti del lockdown a realizzare in sicurezza trentanove eventi a Verona. Un lavoro riconosciuto anche a livello regionale, dato che la Pro Loco di Verona ha vinto lo scorso anno il premio di miglior calendario di iniziative del 2021».

«La Lega si conferma un partito inclusivo e attrattivo per chi ha voglia di mettersi a disposizione e lavorare seriamente in favore delle comunità. Siamo felici di accogliere persone competenti e volenterose come Marco Rigo” ha concluso il commissario provinciale leghista e assessore al commercio Nicolò Zavarise. “La collaborazione tra Comune di Verona e Pro Loco è nata tre anni fa e grazie al grande lavoro svolto insieme siamo riusciti a creare ed organizzare nei momenti più difficili, pensiamo al lockdown ma poi anche alle nuove necessità di sicurezza del post-pandemia, numerose attività sociali e culturali in favore dei cittadini e delle attività commerciali dei nostri quartieri. Questa sinergia si è rivelata fondamentale, non solo per animare i quartieri, ma anche per aiutare i nostri commercianti e le famiglie veronesi”.

Nell’occasione Rigo ha anche lanciato l’ultimo progetto alla guida della Pro Loco scaligera, “Verona più verde”, che vuole dare una visione sempre più green e sostenibile della città, con centomila alberi forestali da piantare nei quartieri nei prossimi tre anni anche grazie alla collaborazione diretta e all’aiuto dei cittadini.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail