Meteo, il Veneto entra in una fase di instabilità: ecco le previsioni per il weekend

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha emesso un nuovo avviso che indica la criticità idrogeologica gialla (stato di attenzione) per temporali in tutti i bacini del Veneto dalle ore 14.00 di domani venerdì 21 giugno fino alle ore 3.00 di sabato 22 giugno.  

Dopo alcuni giorni di tempo stabile, che hanno portato ad un aumento delle temperature e dell’umidità nei bassi strati, nel corso della giornata di oggi, venerdì 21, infatti è previsto l’avvicinamento e il transito di una perturbazione da ovest porterà ad un aumento dell’instabilità, che sarà anche marcata tra il tardo pomeriggio e la serata. Dalle ore centrali di domani aumenterà la probabilità di precipitazioni a prevalente carattere di rovescio e temporale, con fenomeni anche di forte intensità (forti rovesci, forti raffiche di vento, grandinate localmente anche consistenti). i fenomeni più significativi sono previsti tra il tardo pomeriggio e la serata di venerdì, in esaurimento nelle primissime ore di sabato 22.

In occasione dei temporali previsti a partire da domani pomeriggio si attendono: possibile innesco di frane superficiali e colate rapide; possibile innalzamento dei livelli della rete idrografica secondaria; rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque piovane con possibili allagamenti di locali interrati e/o sottopassi. Lo scenario, in occasione dei temporali attesi, sarà caratterizzato da fenomeni intensi e in rapida evoluzione.

Si conferma anche lo stato di attenzione per criticità idraulica gialla nei bacini dell’Adige per il permanere di livelli sostenuti lungo tutta l’asta del fiume e per le puntuali criticità che interessano il corpo arginale a valle di Badia Polesine.

Oggi, venerdì 21 giugno: il tempo dapprima variabile ed infine instabile, con spazi di sereno e addensamenti nuvolosi via via più significativi, dal pomeriggio in montagna e verso fine giornata anche in pianura soprattutto sulle zone interne.

Precipitazioni. All’inizio, generalmente assenti o al più deboli locali; in seguito a partire dalle zone montane crescente probabilità di fenomeni da sparsi a relativamente diffusi e a prevalente carattere di rovescio o temporale (probabilità medio-alta 75-100%); verso sera i fenomeni tenderanno ad interessare anche parte della pianura, in particolare le zone centro-occidentali, non si escludono locali fenomeni anche sulle zone costiere verso fine giornata. Saranno probabili fenomeni intensi (forti rovesci, forti raffiche di vento, grandinate localmente anche consistenti).

Temperature. Minime in aumento o localmente stazionarie, massime senza notevoli variazioni o in locale lieve aumento.

Meteo, le previsioni per sabato 22 giugno

Sabato 22 giugno. Tempo variabile, almeno localmente anche instabile dal pomeriggio in poi specie sulle zone montane e pedemontane, per spazi di sereno inizialmente anche ampi e addensamenti nuvolosi via via più presenti.

Precipitazioni. All’inizio, generalmente assenti; in seguito crescente probabilità di fenomeni sparsi anche a carattere di rovescio o temporale, dalle ore centrali in poi sulle zone montane, verso sera anche in pianura specie sull’entroterra.

Domenica 23. La grafica qui sopra mostra instabilità, con prevalenza di un cielo nuvoloso, a fronte comunque di alcuni spazi di sereno; precipitazioni sparse, con rovesci e temporali; per le temperature minime sono attese contenute variazioni di carattere locale, massime senza notevoli variazioni sulla costa e in contenuta diminuzione sull’entroterra.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail