Olimpiadi e Paraolimpiadi 2026: prospettive di sviluppo e accessibilità per il territorio

Olimpiadi e ParaOlimpiadi 2026: il 9 ottobre, presso la Gran Guardia della Regione Veneto a Verona, si è svolgerà il primo di una serie di incontri dedicati alle Olimpiadi e Paraolimpiadi Invernali del 2026.

Organizzato in collaborazione con il Comune di Verona e la Fondazione Milano Cortina 2026, l’evento ha riunito operatori, cittadini e rappresentanti istituzionali per discutere delle strategie, dei progetti e delle opportunità legati all’accessibilità per le persone con disabilità in vista dei Giochi Olimpici e Paraolimpici del 2026.

Olimpiadi 2026, una chance per Verona

I giochi Olimpici non sono solo un evento sportivo di rilevanza internazionale, rappresentano anche un’importante opportunità per lo sviluppo infrastrutturale, turistico, sociale, culturale e formativo del territorio ospitante. Queste opportunità si traducono in strategie condivise con gli stakeholder interessati e in progetti concreti che verranno realizzati sul territorio.

Il primo incontro, che si svolgerà a Verona, affronterà diverse tematiche cruciali legate alle Olimpiadi e Paraolimpiadi 2026. Tra le principali opportunità vi sono investimenti nell’infrastruttura, comprese nuove costruzioni e l’adeguamento di quelle esistenti per renderle accessibili alle persone con disabilità. Le strutture ricettive e turistiche, insieme a quelle destinate all’ospitalità, avranno l’opportunità di adeguare i propri spazi agli standard richiesti dal Comitato Olimpico Internazionale.

Inoltre, sono in arrivo progetti mirati alla promozione della formazione culturale, compresi programmi nelle scuole, e all’incentivazione della pratica sportiva a tutti i livelli, con particolare attenzione alle associazioni e agli enti che facilitano l’accesso allo sport per gli atleti con disabilità. Fondi significativi saranno anche destinati al miglioramento degli impianti sportivi esistenti, mentre un intero capitolo sarà dedicato alla comunicazione per garantire una diffusione efficace delle informazioni legate agli eventi olimpici e paralimpici.

All’incontro parteciperanno molti rappresentanti, tra cui il Sindaco di Verona, Damiano Tommasi, Diana Bianchedi, direttore del Progetto Giochi e responsabile dei rapporti con il comitato Olimpico Internazionale/Comitato Paraolimpico Internazionale della Fondazione Milano Cortina 2026, la Presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap e la Vicepresidente della Regione Veneto, Elisa De Berti.

Gli interventi dell’incontro saranno condotti dalla Regione Veneto. Giuseppe Fasiol, Direttore dell’Area Infrastrutture e Trasporti, illustrerà le prospettive per l’ambito infrastrutturale. Giuseppe Gagni, Direttore dell’Unità Organizzativa Non Autosufficienza, presenterà le opportunità nel settore sociale. Daniele Bortolotti della Direzione Unità Organizzativa Sport, Beni e Attività Culturali analizzerà invece le opportunità nel campo culturale.

Toccherà a Simonetta Mantovani, Direttore dell’Unità Organizzativa Formazione e Istruzione, illustrare le iniziative nel settore della formazione. Infine, Cristina Tonizzi della Direzione Comunicazione e Informazione presenterà le strategie di comunicazione per coinvolgere il pubblico in quest’avventura straordinaria che sono le Olimpiadi e Paraolimpiadi del 2026.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail