Parte da Verona l’anti-Amazon?

C’è una signora a Verona, Corina Mariana Sabo, che ha in testa un progetto piuttosto ambizioso: fare concorrenza ad Amazon. Una robina da niente. Ma lei ha le idee chiare e lo vuole portare aventi a tutti i costi. Solo che invece che dall’economia globalizzata vuol partire da un punto ben preciso: il made in Italy. E così alcuni anni fa ha dato vita al progetto Carusando, assonanza con Zalando, che sta funzionando e cresce. Per farlo partire s’è collegata con alcuni imprenditori per riunire sotto un unico marchio le produzioni di aziende italiane di varie dimensioni nei settori tradizionalmente d’eccellenza del “Made in Italy”, quali quelli delle calzature, dell’abbigliamento, degli accessori e dell’artigianato di design. L’obiettivo è creare una rete di aziende italiane che attraverso la vendita on-line possano farsi conoscere da un’ampia platea e vendere i loro prodotti a prezzi concorrenziali. La strada è unire le aziende italiane e far capire che insieme si può lavorare nella giusta maniera aiutandosi e facendo squadra. Solo in questo modo si possono affrontare le sfide globali della concorrenza dei grandi gruppi dell’e-commerce.

Carusando.com è un’azienda giovane, che scommette sulla qualità dell’imprenditoria nazionale, favorendo occupazione e ripresa economica con proventi che siano re-investiti sul territorio. Il progetto è molto innovativo poiché attraverso il suo portale, aziende grandi e piccole partendo dal basso possono inserirsi nella grande rete dell’e-commerce

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail