Pmi, Generali e Cattolica con Sace contro il caro energia. Bollette rateizzate con tempi di pagamento fino a 36 mesi

In una fase di grave difficoltà per le industrie italiane a seguito del caro energia, Assicurazioni Generali e Cattolica Assicurazioni compiono un passo avanti a sostegno delle imprese. La compagnia triestina, la prima in Italia per dimensioni e clienti, ha infatti deciso di consentire la possibilità di rateizzare i pagamenti delle bollette energetiche per le Pmi che ne avranno i requisiti secondo le nuove normative contenute nel decreto appena approvato. E lo fa aderendo alla garanzia messa a disposizione da Sace.

Questa iniziativa di Sace, a sua volta garantita dallo Stato italiano, che consentirà di rilasciare coperture assicurative in forma di cauzione a favore delle aziende titolari di contratti di fornitura sia per l’energia elettrica che il e gas naturale, favorendo così l’allungamento dei termini di pagamento delle bollette energetiche fino a 24 mesi. Infatti questa procedura, grazie al recente Dl “Aiuti Quater”, potrà arrivare a un totale di 36 mesi.

La scelta di Generali, cui aderisce anche la compagnia veronese ormai saldamente inserita nella galassia del Leone, ha lo scopo di contenere i considerevoli effetti economici negativi che derivano dall’aumento dei prezzi delle forniture energetiche. Nel dettaglio la convenzione tra Generali e Sace prevede il rilascio, da parte di Sace, di una garanzia pari al 90% degli impegni assicurativi relativi a cauzioni emesse da Generali a favore delle imprese consumatrici di energia, in relazione alle fatture per consumi energetici. Grazie all’intervento congiunto dei due player assicurativi, le imprese saranno così facilitate nell’ottenere copertura per i crediti vantati dai fornitori di energia elettrica e gas e maggiori dilazioni dei pagamenti.

Le garanzie, che nella loro linea operativa ricalcano quelle già adottate nel corso del 2020 per contrastare i pesanti gli effetti economici derivanti dall’emergenza Covid-19, saranno concesse e gestite da Sace secondo le modalità previste dallo schema di convenzione, definito con la collaborazione di Ania in rappresentanza degli operatori del mercato assicurativo. L’accordo è reperibile sul sito internet di Sace a questo link.

Un’intesa che conferma l’impegno di Sace e del Gruppo Generali nel sostenere il tessuto produttivo nazionale. In particolare Sace, gruppo assicurativo-finanziario direttamente controllato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, conferma di voler essere più che mai al fianco delle imprese italiane attraverso un’ampia gamma di strumenti e soluzioni utili a fronteggiare il caro energia e ad assicurare continuità alle attività economiche e d’impresa, con un’attenzione particolare alle Pmi.

Sul lato delle compagnie private, inoltre, l’iniziativa ribadisce la vicinanza di Generali al tessuto produttivo nazionale e la volontà di accompagnare ogni giorno le imprese per sostenerle nelle loro attività, così contribuendo alla stabilità del sistema Paese. Per questo motivo la compagnia triestina mette a disposizione degli imprenditori un’offerta di prodotti e una consulenza mirata in tutte le fasi dell’attività con più servizi, prevenzione, protezione, assistenza e supporto digitale.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail