Quattro piccoli pazienti oncologici ucraini a Verona

Sono in arrivo all’Ospedale dio Verona fra oggi e domani 4 bambini ucraini malati di tumore, provenienti dalla città di Kharkiv, nell’ambito della missione umanitaria, di cui abbiamo dato notizia in un articolo pubblicato ieri, composta da una squadra Abeo di Verona, da personale medico e infermieristico di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale della Donna e del Bambino. Lo ha reso noto il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, che si è tenuto in stretto contatto con il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera e Universitaria integrata veronese. I bambini sono accompagnati dalle loro mamme o da altri familiari (una nonna, un fratellino e una sorellina). Sarà anche accolta una sorella di un paziente ucraino già a Verona per ricongiungersi con la famiglia. Il pullman che accompagna il convoglio umanitario è messo a disposizione da ATV e da Peschiera Viaggi, azienda che collabora con ATV. “Una bella squadra che ha reso possibile questa iniziativa significativa – ha detto Zaia – con slancio e professionalità. L’Ospedale di Verona ha dato una risposta forte e generosa ad una delle peggiori conseguenze dalla guerra in Ucraina: l’impossibilità per i piccoli pazienti di proseguire le cure oncologiche nel loro paese.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail