Scaligera Basket, a Cantù non basta Ivan Buva: passano i lombardi 74-69

(di Rocco Fattori Giuliano) Scaligera Basket: il debutto del nuovo centro croato, Ivan Buva, non basta a sopperire alle assenze: a Cantù la Tezenis lascia due punti cedendo ai lombardi 74-69. Ha trovato però un gran giocatore in grado di fare la differenza nelle prossime partite e nei play off (23-14 nel primo quarto; 11-14 nel secondo; 18-17 nel terzo e 22-24 nell’ultima frazione del match).

Primo quarto: il nuovo centro di Verona entra subito nel quintetto base alla prima partita. Partenza complicata per la Scaligera con palle perse e difesa farraginosa. Cantù non sbaglia un singolo tiro dell’arco e Ramagli è costretto a chiamare time out dopo meno di quattro minuti dalla palla a due col punteggio sul 7 – 15. I gialloblù riescono ad accorciare le distanze e in due minuti e mezzo si portano sul -1. Salgono a sei le palle perse di Verona nel solo primo quarto, la squadra fatica ad entrare in ritmo. Negli ultimi minuti i padroni di casa allungano nuovamente e il quarto finisce 23 – 14.

Secondo quarto: Cantù continua a funzionare in attacco e Verona è costretta a rincorrere la partita. La Scaligera alza la pressione difensiva e punto dopo punto si avvicina ai lombardi. Entrambe le squadre rallentano drasticamente i ritmi e peggiorano le percentuali nella seconda metà del periodo. In difficoltà Gabe DeVoe che realizza solo 5 punti nei primi 20 minuti. Cantù in vantaggio 34 – 28.
Pesano le 8 palle perse nel primo tempo.

Scaligera Basket, la cronaca del secondo tempo

Terzo quarto: Nei primi minuti le due squadre si scambiano canestri e il punteggio si stabilizza sul + 8 di Cantù. Al quinto minuto del secondo tempo Buva diventa il miglior marcatore della Scaligera al suo esordio. Verona perde un pallone importante con due minuti dalla fine del quarto e Liam Udom commette fallo antisportivo provando ad interrompere il contropiede di Cantù. Dopo mezz’ora di gioco Cantù comanda la partita 52 – 45.

Ultimo quarto: l’ultima frazione di gioco comincia con lo sfondamento di DeVoe nel tentativo di penetrazione. Buva e Gajic sbloccano l’attacco canturino e riportano il distacco a soli 5 punti. Cantù apre un mini parziale e si porta al +10 con sette minuti da giocare. 63 – 55 il punteggio con soli 4.18 nella partita. Udom realizza la sua quinta tripla della partita (5/6 da tre) e porta la Scaligera a -5. Chiamata di fallo in attacco discutibile a due minuti al termine che costa a Gabe DeVoe il suo quinto fallo. Penna recupera un pallone importantissimo, ma lo perde quasi immediatamente e Cantù capitalizza, 69 – 61 con un minuto da giocare.

Penna realizza la tripla che porta Verona per l’ennesima volta sul -5 con 26 secondi sul cronometro. Verona riesce a rubare velocemente palla ma Gajic sbaglia la tripla per aprire la partita. Penna subisce fallo su un tentativo dai 9 nove metri e può prendere 3 punti dalla linea della carità. 1 su 3 ai liberi del capitano che perde così ogni speranza di salvare la partita. Cantù vince 74 – 69.

Scaligera basket, ottimo il debutto del gigante croato Buva

Per il nuovo centro della Tezenis Ivan Buva (nella foto qui sopra mentre contrasta il capitano canturino Baldi Rossi) un debutto da vero “to go guy” che va in “doppia doppia”: 26 punti segnati, 8/15 da due, 2/3 da tre e 4/6 ai liberi, ma soprattutto 15 rimbalzi difensivi più 3 in attacco, 2 assist e tre palle perse per una valutazione complessiva di 34: il migliore del match su entrambi i lati del parquet. Positivo, come sempre ultimamente, Liam Udom che chiude con 17 punti a referto.

Prossimo impegno per la Scaligera questo sabato, 30 marzo, in casa contro Luiss Roma, quart’ultima del girone verde.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail