Sondaggio. Fratelli d’Italia al 28,5%. Da quando è al governo cresce del 2,5%

Fratelli d’Italia cresce al 28,5%, +2,5% rispetto alle elezioni.
Lo dice un sondaggio di Noto Sondaggi realizzato per Porta a Porta. Un dato che significa che il fatto di essere al governo aumenta il consenso degli italiani. Crescono anche gli altri partiti del destra-centro: la Lega sale al 9,5% (+0,7%), FI all’8,5% (+0,4%) e Noi Moderati all’1,5% (+0,6%). Nel suo complesso la coalizione al governo raggiunge il 48% (+4,2%).

Il secondo partito italiano non è più il Pd ma il Movimento 5 Stelle che saleal 18,5% (+3,1%): continua l’effetto reddito di cittadinanza, che è diventata la bandiera di Conte che gli permette di raccogliere coti al sud, dove è percepito di più il RdC. Il Pd continua nella sua crisi e scende al 16% (-3,1%). Il raggruppamento Renzi-Calenda con  Azione-Italia Viva è all’8% (+0.2%). I Verdi-Sinistra al 2,5% (-1,1%), +Europa al 2% (-0,8%). 

Dal sondaggio, presentato ieri a Porta a Porta risulta anche che quest’anno il 61% degli italiani la tredicesima se la terrà bel cassetto per far fronte alle spese aumentate a causa della crisi economica e dell’inflazione. Solo il 21% la spenderà in regali e il 14% in viaggi.
Gli aumenti dei prezzi riguardano soprattutto i viaggi (+22,5%) gli alberghi hotel (+19%), la ristorazione (+21%), l’abbigliamento (+21%), e giocattoli (+18%). 

Il 45% ritiene chela propria situazione economica rimarrà invariata, il 44% che peggiorerà e solo il 5% pensa che migliorerà. Per la situazione dell’Italia invece c’è più pessimismo: il 54% è convinto che peggiorerà, il 30% che rimarrà com’è e che migliorerà lo pensa solo solo il 7%.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail